Deliri dell'altro me

Mentre l’inverno padroneggia su Roma, la mente di Manuele elabora situazioni che rasentano l’assurdo. Forse è l’alcol, piuttosto che il freddo, a dar luce a due settimane piene di terrore, dove l’uomo combatte i suoi incubi, laddove riesce ad identificarli. I suoi pseudo poteri non arginano il problema, anzi sembrano abbandonarlo nel momento del bisogno. Tra ombre, apparizioni e deliri, colleziona anche momenti piacevoli, nonostante spesso confonda i sogni con la realtà. Ma quando nemmeno le sue donne e lo psicologo riescono a farlo uscire dal tunnel, inizia a pensarla diversamente, riuscendo inaspettatamente a trovare dolci risposte, diluite con l’amaro.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli