Finché 'n l'han finito: Seconda Edizione

Il romanzo comincia con una barzelletta che introduce il tema del libro: gli animali e il nostro rapporto con loro, sia dal punto di vista etologico che alimentare.

Armando, mezzo toscano e mezzo lombardo, è un veterinario di campagna che vive e lavora in Toscana, nei pressi del Santuario francescano della Verna. Spinto da una crisi di coscienza innescata dalle domande dei propri figli, ha tentato di creare una “stalla etologica” per riuscire a coniugare esigenze di allevamento e ciclo vitale dei bovini. Affiancato dalla moglie Fiorinda, biologa ed esperta di cavalli, vive una vita intensa costellata di personaggi unici, curiosi e stravaganti che intrecciano le proprie storie a quella del romanzo, che assume a tratti i toni della commedia e a tratti quelli del giallo.

Il racconto descrive luoghi affascinanti ricchi di storia, poesia e permeati di spiritualità. Aspri e affascinanti sono pure i paesaggi del Nord America che fanno incursione nella trama e narrano di modi diversi di rapportarsi con i cavalli e la Natura.

Finché ‘n l’han finito non è né un’autobiografia, né un trattato di zootecnia o bioetica. Non è neppure un romanzo storico o un giallo, ma in fondo è un po’ di tutto questo. È una storia di storie legate da un filo che le unisce e che chiude il cerchio aperto dal ritrovamento di un bambino che si era perso.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli