Il Pattinatore

Ha un dono speciale Tristano, il protagonista del romanzo d'esordio di Marco Bacci, quello di pattinare sul ghiaccio e su ogni insidia del Novecento appena nato e già sporcato di sangue, sui fervori e sulle mode, sul cinema muto e sulle avanguardie, sulle sedute spiritiche e sulla Grande Guerra. E ha un dono speciale il suo autore, accolto dalla critica come uno dei narratori più singolari del panorama italiano (Geno Pampaloni si pronuncia sul Pattinatore sottolineandone i “rintocchi-eleganti di prosa-carillon” mentre Remo Ceserani non esita a imparentarlo con Bunuel e con il Pirandello del "Fu Mattia Pascal”). Se a questo si aggiunge il talento della visione, la competenza del cinefilo, parecchia invenzione, molta leggerezza e sorvegliato candore, non stupisce che i suoi lettori lo abbiano riassunto come un gioiello da riscoprire, e far circolare nuovamente con il passaparola. Giornalista e critico cinematografico, Marco Bacci è nato nel 1954. Tra i suoi romanzi, dopo una partecipazione all'Antologia Italiana (Mondadori), si segnalano Settimo cielo (Rizzoli) Il bianco perfetto della neve (Leonardo), Supervita (Marsilio)

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli