La notte del Leader (La cultura)

Scena: studi Rai di corso Sempione, Milano. L’anno è il 2018; ma potrebbe essere oggi, o forse ieri. Seduto dietro la scrivania – l’ombra indecifrabile di una persona appostata alle sue spalle –, il Leader Carismatico attende: la spia rossa della telecamera, l’attenzione rapita del paese per il suo Discorso alla Nazione, l’idolatria di chi, nelle piazze, per le vie, davanti alla tv, si raccoglie in partecipe ossequio, levando un coro di «Ti amiamo! Ti vogliamo bene! Resta sempre con noi!». Sorride, il Leader, e mentre sorride una crepa si apre nel volto cereo: ormai, quando si guarda allo specchio, vecchio alleato devoto, non si riconosce più. Sotto quale ruga, sotto quale calvizie, sotto quale imbolsimento si è nascosto il giovane povero ma affascinante, adorato dalle donne, invidiato dagli uomini, che girava il mondo cantando sulle navi da crociera, ma senza mai guardare il mare? Il mare è infido, e infidi sono i tirapiedi che oggi gli fanno corte intorno, sicofanti e adulatori, senatori e posteggiatori, stallieri. Si ordisce una congiura ai suoi danni; chi un tempo gli era leale ora affila i coltelli. Di tanto lo hanno avvisato gli spiriti che nottetempo si riuniscono in tregenda nel suo salotto, sotto il dipinto della Marchesa in Rosso, ma il Leader non si arrende,fedele al mantra di sempre, di far tutto alla sua maniera, my way, my way, my way. E adesso è l’ora del riscatto: eccola, la spia rossa. Ambientato in un futuro prossimo dai contorni foschi e shakespeariani, La notte del Leader è il monologo tragico di un morto che non sa ancora di essere morto, attaccato al potere perché è il potere stesso a tenerlo in vita, perché lontano dal potere basta un solo momento per andare all’altro mondo. Con la lingua densa delle liturgie, l’anonimo autore di questo romanzo racconta la caduta di un titano, la sua capitolazione davanti non agli strali dei nemici o ai mutevoli venti del consenso, ma di fronte al Tempo.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Anonimo Romano

Croniche - Vita di Cola di Rienzo: Una delle più importanti cronache medievali

Croniche - Vita di Cola di Rienzo: Una delle più importanti cronache medievali di

"Croniche – Vita di Cola di Rienzo" è un libro considerato come una delle più importanti cronache medievali e composto da una prima parte dedicata all’esposizione di fatti di cronaca. Le vicende riportate appartengono a vari fatti storici: dall'apparizione di una cometa nel 1337 all'incoronazione di Carlo IV di Boemia come imperatore del Sacro Romano Impero nel 1355, fino a terremoti ed...