I conti tornano: Da un passato oscuro a un futuro incerto

Saul Bellow ha riunito per la prima volta in questo volume quarant'anni di meditazioni e digressioni sulla vita, sull'arte, sui "misteri della nostra comune natura umana". I conti tornano è il taccuino di un "umanista" che, come molti dei memorabili personaggi da lui creati, ama la realtà delle cose e del mondo, insegue ogni stimolo e, con consapevolezza intellettuale oltre che morale, si oppone alla resa al vuoto, al nulla, che percorre il mondo contemporaneo. Che ci parli del suo prediletto Mozart o della società tecnologica, di Chicago o di Proust, dell'arte di scrivere romanzi o di quella di cercare tartufi in Toscana, a manifestarsi è sempre la coscienza di uno scrittore che non teme il confronto con la varietà dell'esperienza, un uomo che ostenta – come ha scritto lui stesso – "il rifiuto di condurre una vita delusa". E a chi gli contesti di essere a volte forse un poco impertinente o provocatorio, si potrà sempre rispondere con le parole di Herzog: «Non dobbiamo dimenticare con quanta rapidità le intuizioni di un genio diventano prodotti in scatola per intellettuali. I luoghi comuni della visione del mondo quale Terra Desolata, i dozzinali stimolanti mentali dell'Alienazione, tutti gli sproloqui che si fanno sull'Inautenticità e la Desolazione... Io questo sciocco squallore non lo posso accettare. Qui si sta parlando della vita dell'umanità intera».

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Saul Bellow

L'uomo in bilico

L'uomo in bilico di

Joseph, il protagonista de L'uomo in bilico, dopo aver dato le dimissioni dal suo impiego vive isolato ed estraneo agli amici di un tempo, ai parenti e alla stessa moglie. Il caso gli ha fatto dono dell'intelligenza e della libertà, ma a prezzo della solitudine e dell'insoddisfazione esistenziale. Un giorno, con una decisione sconcertante e radicale, decide di dare un definitivo addio alla vita...

Ne muoiono più di crepacuore

Ne muoiono più di crepacuore di

Kenneth Trachtenberg, l'imprevedibile narratore di Ne muoiono più di crepacuore, lascia Parigi e gli studi di letteratura russa per l'assai meno suggestivo Midwest americano, mosso dal desiderio di vivere vicino a suo zio Benn, insigne botanico e docente universitario. Lo zio però si rivela ben presto tanto un geniale classificatore di forme di vita vegetale, quanto un uomo del tutto impreparat...

Una domanda di matrimonio

Una domanda di matrimonio di

Harry Trellman non ha mai avuto alcun senso di appartenenza. Non all'orfanotrofio dove sua madre l'ha lasciato da bambino, non alla scuola speciale dove ha imparato il cinese e nemmeno a Chicago, la città in cui ha scelto di vivere. Affetti? Sì, qualcuno, ma come tutto il resto nella sua vita, isolato e irregolare. Ma per quanto Harry si tenga in disparte, il miliardario Sigmund Adletsky nota l...

Quello col piede in bocca e altri racconti

Quello col piede in bocca e altri racconti di

L'amore e i conflitti fra una goffa divorziata e un critico geniale; la storia di uno specialista in gaffes; i tormentati rapporti fra un padre imbroglione e il suo affezionatissimo figlio. Cinque racconti del miglior Bellow.

La resa dei conti

La resa dei conti di

Tommy Wilhelm, il protagonista di La resa dei conti , è certamente uno dei personaggi più riusciti di Saul Bellow e della letteratura americana contemporanea. Uomo debole e impulsivo, sospinto da eventi incalzanti che non riesce a comprendere appieno - la separazione dalla moglie, il difficile rapporto col padre -, Tommy è soffocato da un nodo di rivolta e dolore che non sa esprimere, e in que...

Il dicembre del professor Corde

Il dicembre del professor Corde di

Albert Corde, mite professore universitario a Chicago, intraprende una battaglia personale contro i teppisti della città dove vive, affrontando in prima persona il progressivo e inaccettabile disfacimento del mondo che lo circonda. Un libro toccante in grado di far luce sui problemi più scottanti del nostro tempo.