Tutti i colori dell'autunno

Tutti i colori dell’autunno è la prima vera prova narrativa di Stefano Massetani. Nei suoi racconti, cesellati con la finezza di un consumato cantastorie, riesce a rappresentare con sorprendente intensità la vita; la vita di tutti i giorni fatta di piccoli gesti, di egoismo, di miseria umana, ma anche di speranza e amore.
Con la sua scrittura precisa e intensa, che nasconde un’apparente semplicità e una straordinaria potenza emotiva, Massetani ci regala il ritratto di un autunno indimenticabile: torbido e inquieto, capace di sopravvivere all’amarezza e di sfruttare attimi di illuminazione fino a trovare, faticosamente, la propria strada verso l’inverno.
L’autunno, ci avverte l’autore, è la stagione che in sé racchiude la più grande varietà di sfumature di colore che l’occhio umano possa cogliere; altrettanto l’essere umano nel suo autunno riesce a scorgere al meglio il caleidoscopio di sensazioni che la vita gli mette a disposizione. Sta a lui soffermarsi un attimo per poterle cogliere e apprezzare senza lasciarsi sopraffare dai rimpianti quando inevitabile giungerà l’inverno della vecchiaia.
Un libro avvincente in cui ciascun lettore troverà momenti di bellezza e di dolore, di ansia e di riscatto, momenti che riconoscerà di aver vissuto anche sulla sua stessa pelle.

Stefano Massetani nasce nella fiorita collina tosca del Carducci e cioè a S. Maria a Monte (Pi) nel 1959, assorbendone l’incanto poetico alimentato dai frequenti soggiorni presso la casa dei nonni paterni.
In giovane età si trasferisce a Pisa per motivi di studio e nel 1983 si laurea in Farmacia. Da allora esercita a Pisa ritagliandosi spazi per poter scrivere racconti e poesie seguendo quella che si può definire una tradizione di famiglia. Dopo due esperienze di self-publishing, nel 2012 pubblica Fiore di vetro, Giovane Holden Edizioni. Da poco ha scoperto la poesia Haiku.
Amante del teatro dialettale e goliardico ha partecipato, a scopo benefico, come attore brillante alle commedie in vernacolo pisano Robin Hood e la maglia di lana (2003) e Alla corte di Luigi XIII (2008) ’Vesto matrimonio ’un s’ha da ’fa (2011) di P. Bellatalla con il quale ha collaborato alla stesura dei testi goliardici delle canzoni rappresentate.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo