Frammenti d'anima

Matilde Stefanelli, giovane e avvenente giornalista, vive in un piccolo paese del sud. Dolce, sensibile, reduce dal dolore per la perdita del padre, Matilde apparentemente sembra una donna fragile al contrario della madre che è per lei punto di riferimento. In realtà, è una di quelle donne con l’anima vicino alla pelle ovvero in grado di affrontare le avversità, di lottare contro ogni insidia e ogni istinto, sempre pronta a rialzarsi e a ricominciare. In attesa di partire per un master di sei mesi in Inghilterra, incontra il commissario della squadra mobile Carlo Andreini ed è il classico colpo di fulmine. Entrambi si ritrovano travolti in un crescendo di eventi ed emozioni. Alla loro felicità si oppone un ostacolo di cui tutti e due sono coscienti: Carlo è sposato, ha due figli e non ha nessuna intenzione di separarsi da essi. Una storia d’amore fatta di gesti romantici, erotismo, passione, vissuta da Matilde con grande tenerezza ma anche con profonda sofferenza. Carlo si rivelerà per lei come le onde del mare che vanno e vengono e non sanno da che parte stare, ma che travolgono con il loro ipnotico suono e moto eterno. Talvolta è necessario compiere scelte impensabili solo poco tempo prima. E l’impossibile diventa un limite della mente che l’anima e il cuore possono frantumare controvento.
Un romanzo delizioso e fresco, una narrazione elegante.

Marinella Tumino nasce nel febbraio del 1969 a Ragusa dove vive con la sua famiglia, il marito e due figli. Si laurea in Pedagogia nel luglio del 1992, presso la Facoltà di Magistero di Catania. Dal 2006 insegna Lettere presso un Istituto Tecnico Statale della sua città. Ama studiare e approfondire tematiche storiche riguardanti il primo Novecento e, in particolar modo, la Shoah. Fra le sue passioni: la danza, la lettura, la scrittura, il cinema, i viaggi e la lingua inglese. Collabora, occasionalmente, con la rivista mensile on line Opera incerta e con il quotidiano on line Ragusa oggi. Nel 2011 pubblica il suo primo libro, Quel treno per la Polonia, edito da Operaincertalibri. Nel 2014, pubblica il racconto La soffitta incantata con la casa editrice Kimerik.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo