Racconti dai tempi di crisi: Manuale per un perfetto altrove

Seconda edizione con cinque racconti inediti in più, nei quali l’Italia di questi ultimi anni emerge in maniera vivida e originale. I diciannove racconti prendono lo spunto dalla realtà di tutti i giorni e in una lingua cruda, essenziale, tesa fino allo spasmo e farcita di espressioni colloquiali e dialettali, descrivono le più diverse realtà del nostro tempo. Ci sono gli esodati che si ritrovano a cercare lavori per i quali non sono tagliati; c’è chi si adatta a sopravvivere in una roulotte; ci sono gli extracomunitari che rimangono comunque sempre ai margini di una società in cui faticano a inserirsi; c’è la giovane promoter che cerca di venderci le cose più assurde; ci sono quelli che giocano d’azzardo, quelli che sopravvivono facendo lavori stagionali nei campi, quelli che si trasferiscono all’estero. Si parla di morti bianche, di sfruttamento, di inquinamento ambientale, di periferie degradate. Ma c’è anche uno spaccato dell’alta società, che a prima vista non sembra molto toccata dall’aspetto economico della crisi eppure vive dentro una patina di malessere psicofisico che è il riflesso di una società malata. Questo malessere, che assume a volte connotazioni oggettive, come le pozzanghere di luce giallastra in cui annegano certe notti cittadine, è la cifra reale della crisi, che distorce i rapporti sociali – e sessuali – soprattutto quelli all’interno della famiglia, suscitando violenti litigi, gelosie, ma anche un desiderio di dolcezza che spesso rimane inespresso. Messi a nudo, i personaggi scavano impietosamente dentro di sé, alla disperata ricerca di una via di fuga, di un “perfetto altrove” che ognuno attua alla sua maniera, come una specie di ribellione personale. Uno struggente canto di liberazione da una realtà che ci mette sempre più all’angolo. Con la consapevolezza che la vita che ci è dato di vivere è forse il migliore dei mondi possibili.



“Racconti di rarefatta purezza” Francesca Iurlaro, “L’azione”



L’autore è un ex insegnante di italiano per stranieri. Ha lavorato per anni sia all’estero che in Italia. È nato a Firenze nel 1967 ma risiede stabilmente da diversi anni a Castelraimondo, in provincia di Macerata. Ha una formazione storica, che si è concretizzata nella pubblicazione di due libri: Storia della Cecenia (Rubbettino 2008) e Tra mito e nazione. Storia e antropologia della Georgia contemporanea (Lincom 2010). Ha scritto inoltre numerosi saggi e articoli di linguistica e critica letteraria. Ha collaborato con diverse case editrici come traduttore, redattore e scrittore di guide turistiche. È autore di un piccolo volume di poesie, pubblicato in proprio. Questi racconti sono la sua prima prova letteraria.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli