Creature d'illusione

Emma, un’artista milanese, è sopravvissuta a un dolore atroce e alla solitudine che ne è conseguita, grazie alla passione per la cucina, per l’arte, e a una percezione attenta e incantata della realtà.

Alla morte della zia Fiamma eredita una proprietà in Francia dove conosce un mondo semplice, grazie al quale riscopre il gusto di un’esistenza dimenticata. Étienne, Céline, Nadine, la piccola Rose, le cui vicende si intrecciano confluendo nella sua storia, sono alcuni dei personaggi che animano un quadro suggestivo, cui fa da sfondo una natura intatta e indimenticabile; l’incontro con Guy, reduce a sua volta da una pesante storia, le offre prospettive di riscatto e salvezza.

Tuttavia, un terribile segreto del quale l’uomo è custode li porterà su strade diverse: Emma di nuovo in Italia, dove l’aspettano una sconosciuta e la madre malata; Guy in Sudan, per una missione umanitaria dura e difficile, con cui pagare il pegno per la serenità e l’amore ritrovati.

Il forte rancore che li separa avvicina rispettivamente Emma a Paul, giovane musicista artefice di un risveglio erotico e artistico e Guy a Fatou e a Bakit, una donna e un bambino, artefici della sua emancipazione dal passato. Entrambi i protagonisti sono però inquieti, e desiderano trovare in sé un punto di equilibrio che prescinda da chi hanno accanto; per questo motivo, come due cesellatori, raffinano la propria anima.

“Creature d’illusione” è una storia coinvolgente, che colpisce dritta al cuore. È un romanzo di formazione, nel quale seguiamo gli incerti passi che conducono una donna e un’artista a una maggiore consapevolezza della propria fragilità e della propria forza; ma è, soprattutto, un racconto di speranza.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli