Come aggiustare un cuore innamorato

Sylvain Saury vive alla giornata: a quasi trent'anni, lo spaventa pensare al futuro. Nato a Parigi, ha collezionato master, stage e contratti precari in giro per il mondo. Ma quando ha bisogno di un consiglio, specie dopo un'ennesima delusione d'amore, torna sempre a casa, a confidarsi da Monsieur Tatin: l'anziano meccanico che nella sua officina ripara a martellate i cuori in panne e prescrive generose dosi di alcol e tabacco contro lo sconforto più cocente. È a lui che Sylvain annuncia di voler partire per Madrid: ad attenderlo c'è un nuovo lavoro mal pagato. E c'è Heike: la sua ex «storica», che non è mai riuscito a dimenticare e che ora ha deciso di riconquistare a qualunque costo. Ma a Madrid, una festa dopo l'altra, in una dimensione Erasmus che sembra non voler finire mai, Sylvain si lascerà distrarre da mille tentazioni e altrettante incertezze. E addio buoni propositi. Si imbatterà però in un manoscritto, intitolato ""Aperto per amore"", che lo porterà indietro nel tempo, alla scoperta di una pasticceria dove si sono consumati i sogni e i drammi di un'intera famiglia e dove un uomo ha rischiato tutto per un'unica, grande passione. Chissà se tra quelle pagine Sylvain troverà finalmente la propria strada verso la felicità e capirà, una volta per tutte, le parole di Monsieur Tatin: «Che te ne fai del cuore se non lo usi?»

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo