La medicina: Racconto cinese

Questo racconto trae lo spunto dalla superstizione, diffusa fino a poco tempo fa in alcune zone remote della Cina, che il sangue fresco dei giustiziati abbia miracolose virtù terapeutiche. Così, il giovane Hsiao-shuan, verrà curato col sangue del figlio della quarta nuora degli Hsia, giustiziato all’alba di quella giornata d’autunno.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo