Clisson ed Eugenie

Napoleone è il più grande statista dell’Europa moderna. Mai prima di lui il destino di un intero continente era coinciso con quello di un solo uomo. Mai sarebbe successo in seguito.Ma il Napoleone di Clisson ed Eugénie è tutt’altro dal personaggio pubblico: acuto, dolente, meditabondo, si rivela un narratore che se non fosse stato reclamato dal campo di battaglia avrebbe forse dato ottimi romanzi alla Francia di inizio Ottocento. L’amore raccontato da lui è infatti pieno di contrasti, le psicologie dei suoi personaggi sono vivide e reali, la felicità è inesorabilmente inquinata dal torbido del disastro che si prepara. E che poi arriva.Ogni lettore si raccolga di fronte a queste pagine come di fronte a una scoperta. Immagini l’autore che si ritira dallo scontro, leva lo sguardo dall’orrore della guerra e lo volge verso l’abisso più profondo: se stesso.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Napoleone Bonaparte

Manuale del capo: Aforismi (Einaudi tascabili. Pop Vol. 1561)

Manuale del capo: Aforismi (Einaudi tascabili. Pop Vol. 1561) di

Una grande mentalità di imprenditore, una acuta conoscenza della psiche umana, un sapiente uso delle tecniche di comunicazione, una lungimirante capacità di premiare il merito: grazie a queste qualità Napoleone ha saputo stravolgere le regole che governavano Stati, truppe e uomini, costruendo un impero di tale potenza che poté essere abbattuto solo dagli sforzi disperati e prolungati di tutta E...