BELLAGIO. FINE CORSA

Milano, marzo '45.

Un giovane medico, Michele, e una ragazza si incontrano per caso.

Lui prende al volo il tram che lei sta guidando. Tra di loro nemmeno una parola.

La sera stessa si ritrovano. Finalmente cominciano a parlare. Laura riesce a sganciarsi. Ma il giovane insiste. La cerca ancora. La trova proprio mentre alla rimessa dei tram si svolge una sfilata di moda. E la modella è lei!

All'evento è presente anche un ufficiale tedesco, insospettito da quella ragazza che sembra tenere gli occhi troppo bassi. Gli viene un dubbio: che sia ebrea?

Intanto la situazione politica precipita. Un attentato partigiano finito male dà luogo a una rappresaglia pesante da parte dei fascisti. In piazzale Loreto scorre molto sangue: che sia di monito per tutti gli oppositori!

Un amico di Michele, ferito durante l'azione, viene ricoverato a Niguarda, dove le suore infermiere lo dichiarano debole psicologicamente per evitargli il carcere e la deportazione.

L'ufficiale tedesco insiste nelle sue indagini. Torna sulle tracce della ragazza che ha sfilato nella rimessa: se davvero è ebrea, la sua fine è segnata.

Invece, Laura e Michele riescono a dar vita alla loro storia. Vivono una grande speranza.

Una domenica, a Bellagio, il sogno diventa realtà, anche se solo per poche ore.

Poi, il giorno seguente, Michele non la trova più. Nessuno può sapere che è finita ad Auschwitz.

L'ufficiale tedesco matura una grande decisione: vuole la prima linea, quella dettata dal Fuherer.

Così chiede di prestare servizio in un campo di concentramento. E ad Auschwitz incontra proprio Laura. È sbalordito, ma quella giovane col pigiama a righe è lei. Che non gli dice una parola.

Quando vede quel che accade nel campo, l'ufficiale comincia a maturare una coscienza diversa.

Un giorno Laura viene uccisa. L'ufficiale chiede un breve permesso. Torna a Milano per sistemare un conto in sospeso e Michele...







Gli intrecci della Storia e dell'amore, della politica e della costruzione della pace.

Le turbolenze dell'anima per chi è costretto a vivere in un periodo durissimo e spietato.

Ma, nonostante tutto, la ricerca della felicità rimane al primo posto.

Anche quando tutto sembra perduto.



La vicenda è romanzata, ma tutti i fatti narrati hanno precisi riferimenti storici.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli