De profundis

Il De Profundis è una lunga lettera a Lord Alfred Douglas, il giovane amato da Wilde, scritta nei primi mesi del 1897 nel carcere di Reading dove Wilde si trovava da quasi due anni per il reato di sodomia. E'l'opera che ci permette di accostarci al vero mondo dell'autore, di riconoscere l'uomo e lo scrittore nel suo aspetto non mistificato. Una volta uscito di prigione, Wilde affidò il manoscritto all'amico giornalista Robert Ross, che ne fece due copie dattiloscritte. Una fu inviata allo stesso Douglas, che negò di averla mai ricevuta. Nel 1905, quando ormai Wilde era morto da cinque anni, Ross pubblicò un'edizione ridotta dell'originale col titolo di De profundis, che rimase a tutte le edizioni successive. L'originale fu affidato nel 1909 da Ross al British Museum, con la condizione espressa che non fosse dato in visione per cinquant'anni. La seconda copia dattiloscritta fornì il testo per la "first complete and accurate version" pubblicata da Holland nel 1949. In realtà quando, nel 1959, il manoscritto fu reso pubblico, fu possibile stabilire che i dattiloscritti contenevano parecchie centinaia di errori.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Oscar Wilde

Il fantasma di Canterville e altri racconti (La biblioteca dei ragazzi)

Il fantasma di Canterville e altri racconti (La biblioteca dei ragazzi) di

Il volume è composto da cinque racconti scritti da Oscar Wilde tra il 1887 e il 1888. Ne IL FANTASMA DI CANTERVILLE una famiglia proveniente dagli Stati Uniti acquista un castello in Inghilterra per trascorrervi le vacanze, ma il luogo è infestato dal fantasma di Sir Simon, un gentiluomo del Cinquecento... Ironico e spiritoso, il testo affronta le differenze tra la nuova cultura americana e l’a...

Il ritratto di Dorian Gray

Il ritratto di Dorian Gray di

Il ritratto di Dorian Gray (The Picture of Dorian Gray) è un romanzo di Oscar Wilde. Nell'aprile 1891 Wilde fece stampare in volume il romanzo, unendovi la propria prefazione. Per esigenze puramente commerciali, legate al gusto dell'epoca fine ottocentesca, l'autore revisionò il proprio romanzo e vi aggiunse molti capitoli per rendere più "voluminosa" l'opera. Quest'opera, così come molte altre...

Il fantasma di Canterville (Emozioni senza tempo)

Il fantasma di Canterville (Emozioni senza tempo) di

Pubblicato nel 1887 sulla rivista 'The Court and Society Review', è probabilmente il racconto più bello, amato e popolare di Wilde. Ironico, sorprendente, ambientato in un castello dell'Inghilterra di fine Ottocento infestato dallo sfortunato fantasma di Sir Simon, costretto a trascorrere tra le mura l'eternità fino al compimento di un'antica profezia, è irresistibile al pari dei suoi personagg...

Il ritratto di Dorian Gray: Versione integrale

Il ritratto di Dorian Gray: Versione integrale di

Sicuro del suo fascino e della sua avvenenza, il bellissimo Dorian Gray conduce una vita sfrenata, fatta di piaceri e di vizi nella Londra di fine Ottocento. Gli anni passano ma il giovane sembra non essere soggetto alle leggi della natura... Titolo originale: ''The Picture of Dorian Gray''.

Il fantasma di Canterville: e altri racconti

Il fantasma di Canterville: e altri racconti di

Nell'acquistare il vecchio castello dei Canterville, in Inghilterra, la famiglia Otis non avrebbe immaginato di appropriarsi anche del più mostroso ed esilarante fantasma che si ricordi... Titolo originale: ''Lord Arthur Savile's Crime and Other Stories''.

Salomè

Salomè di

Un testo esplicitamente gay per l'opera teatrale di Oscar Wilde, presentato con testo originale a fronte e con una prefazione di Tiziano Scarpa.