I pesci rossi quando ridono (Fuori tempo)

Il bacio caldo che ritorna su di un volto, il mio, consumato nel tentativo fallito sin da subito di contenere... Contenere e circoscrivere, tenere dentro gli anni.

C'è qualcosa che si prova leggendo questo testo che è difficile tradurre in parole. Pietro Allevi, in questo I pesci rossi quando ridono, ci consegna un romanzo a tinte forti, e dai contrasti esasperati. Immediatamente cattura il lettore e lo guida in un mondo fatto di personaggi profondamente immersi nella loro esperienza di vita. in questo senso convivono, giustapposti, tre mondi che il personaggio principale, Diego, fatica a tenere separati. Diego è così il crocevia di tre vite che cerca di interpretare ognuna come se le altre non esistessero. Pietro Allevi utilizza le parole come pennellate decise, amando i contrasti; lame di luce che squarciano più la solitudine che il buio. Un bel libro che si stringe in mano come un amico che non si vuole abbandonare. Un'esperienza che lascerà certamente una traccia dentro chi legge.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli