Sardegna come un'infanzia (Tascabili. Saggi)

Compra su Amazon

Sardegna come un'infanzia (Tascabili. Saggi)
Autore
Elio Vittorini
Editore
Bompiani
Pubblicazione
9 luglio 2014
Categorie
Dalla felicità di vivere, dal sentirsi vivi nasce quest’opera, diario di un viaggio in Sardegna, pubblicata per la prima volta nel 1932 da uno scrittore appena ventiquattrenne. Fin dalle prime pagine la Sardegna diventa pretesto e occasione per esprimere una profonda ansia e frenesia di conoscenza. L’incontro tra Vittorini e le cose, la natura, i villaggi o le città, gli uomini, si realizza sempre con l’entusiasmo di chi vive totalmente proiettato fuori di sé con un’apertura totale alla novità; con lo sguardo che è proprio solo dei bambini e dei poeti.

“Io so cosa vuol dire essere felice nella vita – e la bontà dell’esistenza, il gusto dell’ora che passa e delle cose che si hanno intorno, pur senza muoversi, la bontà di amarle, le cose, fumando, e una donna in esse. Conosco la gioia di un pomeriggio d’estate a leggere un libro d’avventure cannibalesche seminudo in una chaise longue davanti a una casa di collina che guardi il mare. E molte altre gioie insieme; di stare in un giardino in agguato e ascoltare che il vento muove le foglie appena (le più alte) di un albero; o in una sabbia sentirsi screpolare e crollare infinita esistenza di sabbia; o nel mondo popolato di galli levarsi prima dell’alba e nuotare, solo in tutta l’acqua del mondo, presso a una spiaggia rosa.
E io non so cosa passa sul mio volto in quelle mie felicità, quando sento che si sta così bene a vivere: non so se una dolcezza assonnata o piuttosto un sorriso.”

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Elio Vittorini

Diario in pubblico (I grandi tascabili)

Diario in pubblico (I grandi tascabili) di

Diario in pubblico, autobiografia e insieme romanzo militante, mostra “gli argomenti agitazione culturale in Italia” attraverso la vivacità intellettuale di un grande protagonista del Novecento. Questa edizione ricompone per la prima volta in volume i vari frammenti della storia editoriale del Diario pubblicati sotto l’egida di Italo Calvino. Si completa così un grande affresco letterario che...

Uomini e no

Uomini e no di

Lampi d'umanità e d'amore nella torva, violenta Milano del 1944. La stagione più dura della Resistenza in uno dei migliori romanzi del dopoguerra, una delle pagine più alte della nostra letteratura civile.

Tre storie: La mia guerra. Erica e i suoi fratelli. La garibaldina

Tre storie: La mia guerra. Erica e i suoi fratelli. La garibaldina di

"Erica e i suoi fratelli", iniziato da Vittorini tra il gennaio e il luglio 1936, fu abbandonato dallo scrittore allo scoppio della Guerra civile spagnola ("Quell'evento mi rese d'un tratto indifferente alla storia su cui avevo lavorato per sei mesi di fila"). Uscito solo in parte in rivista nel 1939, perduto durante la Seconda Guerra Mondiale e ritrovato nel 1953 dal figlio, finalmente fu...