Che cosa è l'Arte?

Che cos'è l'arte? è un trattato filosofico di Lev Tolstoj del 1897. In esso Tolstoj affida proprio all'arte intesa, nella sua forma più pura, come attività di esortazione al bene ed ai valori di fraternità, il compito di diffondere tra il popolo l'etica dell'amore.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Lev Tolstoj

La felicità domestica

La felicità domestica di

Rimasta orfana a diciassette anni, Mascia vive con Sonia, la sorella minore, e Katia, la governante. L’inverno è lungo e cupo, nella campagna russa: le finestre gelate, le stanze vuote, le persone silenziose. Finché a portare un po’ di luce arriva lui, Serghièi Mikhàilovic, un vecchio amico di famiglia: aveva lasciato una bambina e ritrova una giovane donna avvenente. Dopo un...

Aforismi: Amore e dovere

Aforismi: Amore e dovere di

Lev Tolstòj (1828 – 1910), è stato uno scrittore, filosofo, educatore e attivista sociale russo. Una raccolta di Aforismi che emanano tutta la grande spiritualità dello scrittore. Traduzione a cura di Arturo Salucci

Anna Karenina (Einaudi tascabili. Classici)

Anna Karenina (Einaudi tascabili. Classici) di

Una storia travolgente di grande passione e trasgressione, di sguardi incrociati, voti traditi, drammi coniugali, slanci romantici, ideali infranti, verità ultime. A oltre settant'anni dalla storica edizione di Leone Ginzburg, che ha fatto conoscere Anna Karenina a generazioni di lettori, il capolavoro di Tolstoj viene ora pubblicato nella traduzione di Claudia Zonghetti.

I racconti di Sebastopoli

I racconti di Sebastopoli di

Nell’inverno del 1854 un giovane entusiasta Tolstòj, allora ufficiale d’artiglieria, chiese e ottenne di essere trasferito nel Caucaso, nella città di Sebastopoli assediata dai francesi e dai loro alleati turchi. Animato da un fervente patriottismo e da un’idea nobile della battaglia, il servizio effettivo sul campo gli insegnò presto gli orrori e le meschinità della guerra,...

Sebastopoli nell'agosto del 1855 (I corti di Alphaville)

Sebastopoli nell'agosto del 1855 (I corti di Alphaville) di

I tre “Racconti di Sebastopoli” nacquero come corrispondenze di guerra dal fronte della guerra di Crimea inviate da Tolstòj alla redazione del mensile “Sovremennik”. Dei tre, l’ultimo a essere scritto fu il racconto qui presentato, “Sebastopoli nell’agosto del 1855”: Tolstòj, dopo aver preso parte in prima persona alle ultime fasi dell’assedio della città e alla battaglia...