Separato da che?

Tra la cronaca sofferta della fine di un matrimonio e i ricordi lontani che quel dolore rievoca, il protagonista prova a guarire dal suo male smascherando l'immagine eroica di sè cui si stava affezionando, riscoprendo un'unitità interiore proprio dentro quella "separazione" e nell'abbraccio inaspettato di un Dio ancora da scoprire. Intanto i passi goffi e sudati, mossi dentro quest'avventura di padre separato, portano anche alla scoperta di un minaccioso pericolo: che i nostri figli, già feriti e confusi da rinnovate geometrie familiari, ereditino quella stessa leggerezza con cui i loro genitori pare giochino prima al matrimonio e poi appunto alla separazione.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo