Cosa voglio da te (L'Arcipelago Einaudi Vol. 24)

Questi racconti potrebbero intitolarsi Dodici perizie di parte sui rapporti fra maschi e femmine , perché sono narrati da un uomo o da una donna: ogni personaggio protagonista esprime una visione molto faziosa delle sue relazioni di coppia. Oppure il titolo potrebbe essere Anime gemelle eterozigote , visto che le affinità fatali coinvolgono persone profondamente diverse. Anche Ripicche e cazziatoni sarebbe piuttosto appropriato: in queste storie, infatti, non si contano liti e sfuriate, che a volte l'autore trascrive in forma di dialogo teatrale affinché non vada perduta l'energia passionale del loro ritmo. Il libro si intitola Cosa voglio da te perché questa frase esprime la struttura fondamentale dei rapporti fra gli esseri umani: suona come una domanda che ciascuno rivolge alla persona amata, ma anche a se stesso. È l'affermazione di un desiderio e di un bisogno, che può trasformarsi in una rivendicazione, una sfida, una minaccia.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Tiziano Scarpa

Il brevetto del geco

Il brevetto del geco di

Si fanno chiamare Cristiani Sovversivi. C'è chi li considera dei terroristi, e chi invece pensa che siano un toccasana per il nostro spompato Occidente. Agiscono sullo sfondo, mentre in primo piano si alternano le avventure di due personaggi che hanno molto in comune, anche se non lo sanno ancora. Il primo è Federico Morpio: artista a Milano, ex giovane, si ritrova solo e senza...

Occhi sulla graticola (Einaudi tascabili. Scrittori)

Occhi sulla graticola (Einaudi tascabili. Scrittori) di

La timida Carolina frequenta l'Accademia di belle arti a Venezia e lavora per una rivista di fumetti giapponesi: ricostruisce le parti anatomiche censurate in originale. Alfredo prepara una tesi sulle brutte figure nei romanzi di Dostoevskij. Si conoscono sui battelli del trasporto pubblico: Carolina finisce nel Canal Grande, Alfredo si tuffa in acqua per salvarla. Da quel giorno fa incetta di...

Corpo (Einaudi tascabili. Scrittori Vol. 1656)

Corpo (Einaudi tascabili. Scrittori Vol. 1656) di

Il cuore è una seppia che spruzza nel corpo il suo spavento. Le palpebre inseriscono nello sguardo il fotogramma nero della morte. L'ombelico è un misuratore di capezzoli. I nervi sono fulmini che folgorano le membra, le idee sono fantasmi che le ghermiscono.

Amore® (I coralli Vol. 93)

Amore® (I coralli Vol. 93) di

Amore, marchio registrato. L'amore è un brevetto, un marchio di fabbrica, una merce inconfondibile come le aspirine e la cocacola. Chi ha inventato l'amore? Come faccio a riconoscerlo subito quando lo incontro dentro e fuori di me? Come posso dire con tanta sicurezza «sono innamorato», «sono innamorata»? L'amore è un luogo comune della comunità umana, e tuttavia ognuno si persuade di...