La castellana (Romanzo)

Anton Giulio Barrili (1836-1908) fu giornalista e patriota. Scrisse una cinquantina di romanzi che ottennero un grande successo per l'abilità dell'intreccio narrativo, lo stile scorrevole e la padronanza della lingua. Benedetto Croce ne elogiò lo "stile limpido e scorrevole, senza stento, senza disuguaglianze e insieme accurato e corretto".


LA CASTELLANA (Romanzo) - Sommario dei Capitoli: Altariva e il suo castello - Fondi e figure - La prima giornata di un ospite - Crescono i personaggi - Un ritratto a olio e parecchi a penna - Scolaro e maestro alla prova - La danza del vini - Bella occhiata e brutta veduta - I capricci della contessa - Un fulmine a ciel sereno - “Io ver Gerusalem, tu verso Egitto.” - A tutto vapore! - Nervi e fantasie - Il segreto di Doro - Il segreto di Flaminia - Un mar di dubbi - Fuori di combattimento - Di bene in meglio - Lucio porta luce - E tutti pari

Formattazione testo: si
Sommario cliccabile: si
Controllo ortografico: si
Eliminazione refusi: si

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Anton Giulio Barrili

La montanara

La montanara di

«Con grave rincrescimento, ma non senza il conforto di vedere evitato un male più grande, annunzio alla Signoria Vostra Illustrissima come il governo di Sua Altezza Serenissima abbia posto gli occhi sui diportamenti del signor conte Gino, di Lei figlio primogenito. Le sue relazioni con persone indegne e non convenienti al suo grado, i viaggi frequenti, uno dei quali fu protratto, come consta a ...

La montanara

La montanara di

«Con grave rincrescimento, ma non senza il conforto di vedere evitato un male più grande, annunzio alla Signoria Vostra Illustrissima come il governo di Sua Altezza Serenissima abbia posto gli occhi sui diportamenti del signor conte Gino, di Lei figlio primogenito. Le sue relazioni con persone indegne e non convenienti al suo grado, i viaggi frequenti, uno dei quali fu protratto, come consta a ...

La legge Oppia

La legge Oppia di

Ah, giuro pel Dio Saturno che non è lieta cosa servire in casa di consoli. Onor de’ padroni, carico alle spalle dei servi! Ecco qua; due volte al giorno lo si spolvera, questo tablino del malanno. E l’essèdra, poi, s’ha da tenerla sempre in assetto, pei ricevimenti magni. Poi c’è da curare il triclinio, poi da badare all’uscio di casa, che è sempre affollato di visite. Come son farfalline, cote...

Dalla rupe

Dalla rupe di

Tra Noli e Finalmarina….Ma voi, qui, amici lettori, interrompete da bel principio la lettura, per chiedere: Dov’è Noli? Dov’è Finalmarina? Per Noli, transeat, che dovrebb’essere vicino a San Leo. Tanto vero, che Dante ha scritto: “Vassi in San Leo e discendesi in Noli….„Nossignori, qui v’interrompo io. San Leo è nelle Marche e Noli è in Liguria. Dante, che corse, malinconico pellegrino, tutte l...

Una notte bizzarra: Versione annotata e illustrata (Classici Italiani Anton Giulio Barrili Vol. 1)

Una notte bizzarra: Versione annotata e illustrata (Classici Italiani Anton Giulio Barrili Vol. 1) di

Con la biografia e la bibliografia dell’autore. Annotato.Anton Giulio Barrili (Savona, 14 dicembre 1836 – Carcare, 14 agosto 1908) è stato un patriota e scrittore italiano.La è proprio una inezia, frutto di tre giorni di lavoro, che intitolo a te, giovine amico e compagno d'armi; ma sappi che fu un gaio lavoro campestre, e lavoro gaio riesce facile, e val meglio assai che sudato, ma uggioso.Nè ...

Lutezia

Lutezia di

Lutezia by Anton Giulio Barrili