Il grande seduto

“Le pagine di saggistica e di narrativa di Giacoma Limentani raccontano storie e leggende incantevoli, complesse e ardite costruzioni del pensiero, squarci di sapienza umile e paziente, nella consapevolezza che la verità va cercata, interrogata, mai posseduta. La sua parola costringe a fermarsi, a riflettere, ipnotizza e abbaglia come un lampo improvviso a cui succede il silenzio della riflessione. Oltre a costituire un punto di riferimento per la cultura ebraica romana e italiana, Giacometta (come ama farsi chiamare dagli amici) è stata per molte donne un’amica intelligente, una “madre simbolica” generosa e creativa, sempre aperta al dialogo. Una vera «maestra di saggezza ebraica» che ha saputo guidare amorevolmente nel mondo del Libro, educando all’«ascolto dell’infinita sonorità delle parole della Torah», e addestrando alla «lettura infinita».” Adriana Chemello, Società italiana delle Letterate Giacoma Limentani apre qui nuove prospettive sul romanzo di Giobbe, il “grande seduto” paziente e giusto, secondo una collaudata tradizione, qui capovolto e caricato di scoperte misteriose al limite dello sconcerto. Non così giusto, non così povero, non un uomo solo ma forse parecchi uomini, “una infinità di Giobbe identici fra loro nella voce e nell’atteggiamento”.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo