"A' FRITTULA": FRATTAGLIE - I PARTE

"A FRITTULA" è un vocabolo Palermitano per indicare una storica e tradizionale pietanza locale , ottenuta dalle frattaglie di carne (lo scarto del macellaio), ma preparate ed insaporite in modo squisito e sempre presente nelle bancarelle come negli antichi carretti dei venditori ambulanti.

Sisifo ha voluto usare apposta questa denominazione per presentarvi un libro che racchiude contemporaneamente l'animo del siciliano, la sua cultura ed anche la raccolta (ma soltanto la I parte) di alcune piccole opere Ronniane che lette singolarmente non costituiscono un romanzo di "lungometraggio" .

"BREVE STORIA DI UN MATRIMONIO" potrebbe impuramente essere considerato un romanzo stile Verismo (ma non paragonabile a Grandi come il Verga); "A CASA" è una rudimentale commedia teatrale brillante (o almeno spero che brilli !), ma certamente non come l'opera di un insuperabile artista siciliano cui fu il Pirandello, ed infine una lettera che assume toni autobiografici e drammatici ma che racchiude comunque un pezzo della vita del Sisifo: ADDIO - "LETTERA DI GIOVANNI ROMEO" . Cari lettori, se venite a Palermo cercate in qualche vecchia Osteria "A FRITTULA" e mi saprete dire se è buona!.

* Puoi acquistare anche il formato cartaceo sul sito dell'autore:

HTTP://ROSOLINO.ALTERVISTA.ORG

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo