Una madre (One$ollar)

In una valle chiusa da colline boschive, sorridente nei colori della primavera, s'ergevano una accanto all'altra due grandi case disadorne, pietra e calce. Parevano fatte dalla stessa mano, e anche i giardini chiusi da siepi, posti dinanzi a ciascuna di esse, erano della stessa dimensione e forma. Chi vi abitava non aveva però lo stesso destino.

In uno dei giardini, mentre il cane dormiva alla catena e il contadino si dava da fare intorno al frutteto, in un cantuccio, appartati, alcuni pulcini parlavano di loro grandi esperienze. Ce n'erano altri di più anziani nel giardino, ma i piccini il cui corpo conservava tuttavia la forma dell'uovo da cui erano usciti, amavano di esaminare fra di loro la vita in cui erano piombati, perché non vi erano ancora tanto abituati da non vederla.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Italo Svevo

Una burla riuscita di Italo Svevo

Una burla riuscita di Italo Svevo di

Una burla riuscita

L'assassino di Belpoggio di Italo Svevo

L'assassino di Belpoggio di Italo Svevo di

L'assassino di Belpoggio

La novella del buon vecchio e della bella fanciulla di Italo Svevo

La novella del buon vecchio e della bella fanciulla di Italo Svevo di

La novella del buon vecchio e della bella fanciulla

La coscienza di Zeno di Italo Svevo

La coscienza di Zeno di Italo Svevo di

La coscienza di Zeno

I racconti di Italo Svevo

I racconti di Italo Svevo di

I racconti

Una vita di Italo Svevo

Una vita di Italo Svevo di

Una vita