Carmen del Adagio

"Mi aggiro senza difficoltà tra le vie e le viuzze stupita del mio neonato senso dell’orientamento. Una strana sensazione di familiarità mi abita, come se in quel luogo fossi stata prima o mi attendesse da sempre. Apro il pesante portone, salgo e scendo la scala che conduce al mio ristretto appartamento, una presenza silenziosa mi osserva, scruta le mie mosse, indovina le mie forme sotto i miei esigui abiti. La sua porta è di fronte a quella d’ingresso, al fondo del patio. E’ sempre aperta, ma protetta da occhi indiscreti da una cortina verde di rete. Sono seduta intorno alla piscina con il mio nuovo ed impegnativo libro di verbi spagnoli, lui sale le scale con una coscia di pollo in mano: “My name is Mike, but they call me Jingle”, mi bacia su una guancia in segno di presentazione informale e se ne va per continuare quello che stava facendo."

I colori,, la musica ed i profumi di una assolata Granada attraverso il racconto di una giovane donna ancora una volta studentessa per caso.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo