IMMAGINANDO BUDAPEST

"Mi voltai indietro ancora una volta, guardai la pianura immacolata che si perdeva all'orizzonte e poi lontano, nella luce del tramonto che rischiarava l'aria, vidi le ultime colline con i loro alberi spogli; chiusi gli occhi un istante ed immaginai Budapest con il Danubio ed i suoi ponti audaci, i suoi grandi boulevard e la casa della mia famiglia adagiata nel suo viale alberato, orgogliosa come una bella donna...Mi girai con le palpebre socchiuse verso il confine tenendo stretta negli occhi, per non farla più scappare, quell'immagine, figlia del mio amore per tutto quello che stavo lasciando".

Un viaggio nella memoria di una fiera signora ungherese che si svela in un racconto ad una giovane donna in cerca del suo destino ancora tutto da scrivere.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Monica Consigliere

Carmen del Adagio

Carmen del Adagio di

"Mi aggiro senza difficoltà tra le vie e le viuzze stupita del mio neonato senso dell’orientamento. Una strana sensazione di familiarità mi abita, come se in quel luogo fossi stata prima o mi attendesse da sempre. Apro il pesante portone, salgo e scendo la scala che conduce al mio ristretto appartamento, una presenza silenziosa mi osserva, scruta le mie mosse, indovina le mie forme sotto i...

Il Sorriso del Cappellaio Matto

Il Sorriso del Cappellaio Matto di

Katrine aveva imparato che suo figlio non scalava le montagne in un giorno, ma in mesi ed anni e lei aveva esercitato più di ogni altra cosa la virtù della pazienza e quella del coraggio.