Cosmopolit@n (Nero di seppia)

L’Autrice racconta la sua vita e quella degli altri con la volontà di incontrare la storia e di cucire i grandi con i piccoli avvenimenti del quotidiano per far scoprire la sua esistenza. Pur concentrando spazi ampi e centrali di narrazione di altre vite, prosegue il suo percorso personale di incessante e profonda esplorazione della proprio identità. Attraverso i racconti descrive i cambiamenti culturali, in particolare dei bosniaci, ma anche di altre persone che hanno lasciato il proprio paese e adesso vivono in Italia oppure in uno di paesi europei. Dai racconti è evidente che esiste un forte legame alla tradizione e alla abitudini che si portano dalla casa e dal loro vissuto, partendo dalla primissima infanzia. Il tema delle dinamiche relazionali all’interno dell’universo migratorio, è continuamente indagato e percorso nelle innumerevoli sfumature e articolazioni, dai piani più inconsci fino a quelli più manifesti, legati alla concretezza, ai dettagli della vita quotidiana. Usi, costumi, sapori e profumi, vicini e lontani, sono molto presenti. L’autrice guidata da potenti flussi emotivi, rompe ogni schema spazio-temporale o narrativo, che possa creare elementi di divisione, di separazione tra le vite che racconta e la propria.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo