Il Falconiere

Compra su Amazon

Il Falconiere
Autore
MIRKO CIMINIELLO
Editore
Cavinato Editore
Pubblicazione
7 agosto 2015
Categorie
Russia, 1911.
Il carattere debole dello Zar Nikolaj II scatena una lotta di potere tra il suo consigliere politico-militare F?dor (soprannominato “Il Falconiere”) e lo spietato Barone Klišenko. L’aristocratico, ossessionato dal potere, vedendosi scavalcato da un rivale che non considera alla sua altezza, sia per la sua giovane età sia perché membro di una nobiltà cadetta, arriva ad attentare alla vita della famiglia di F?dor - pur preferendo agire nell’ombra.
Avidità e fedeltà sono gli antitetici punti nodali di un sottile gioco per il potere, che si complica ulteriormente quando nella lotta si inserisce un terzo pretendente (che, seppure di umili origini, arriva a manovrare i fili della politica influenzando l’Imperatrice Aleksandra e, indirettamente, Nikolaj): il santone Grigorij Rasputin.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di MIRKO CIMINIELLO

IL Raggio Spezzato

IL Raggio Spezzato di

Britannia, I secolo d.C. La nascita di Aneirin, figlio del comandante iceno Gawain, viene salutata da un raggio di sole che si spezza improvvisamente, come un fosco presagio sul suo destino. Reso orfano e fatto schiavo dai Romani, a soli sette anni si trova costretto a combattere per affermare la sua dignità di essere umano. La sua sorte migliora dopo l’incontro con Alun - anch’egli Iceno -,...

Astragon - Il sepolcro della luce

Astragon - Il sepolcro della luce di

- Sono stato su Maksir - esordì Doyner. Faidon annuì senza voltarsi. - Credo che sia lì. All’interno della Piramide -. - Sì, ne sono convinto anch’io. Ma come raggiungerla…? - L’Imperatore si girò verso l’amico, che fece una smorfia. - E se i Sigilli fossero la chiave? - azzardò. Faidon gli scoccò un’occhiata intensa. - I Sigilli… - commentò come tra sé, - e la Lingua di Babele…...

Il raggio spezzato

Il raggio spezzato di

D’improvviso, la luce del sole squarciò le nuvole, e un raggio fortissimo illuminò il volto del bambino, che si svegliò. Gawain sollevò in aria il piccolo e gridò: - Guardate, forze della natura! Ascoltate, divinità celesti! Il sole e le nuvole, il vento, il lampo e il tuono mi siano testimoni! Questo è mio figlio! Aneirin! - Grida di giubilo e di gioia accompagnarono le ultime parole...