Il volto della gloria (I libri del sorriso Vol. 6)

Compra su Amazon

Il volto della gloria (I libri del sorriso Vol. 6)
Autore
Flavio Bulgarelli
Pubblicazione
12/06/2014
Categorie
La Coppa Schneider, dal suo ideatore, il francese Jacques Schneider, a suo tempo considerata la più prestigiosa competizione aviatoria a livello internazionale, in particolare tra gli anni 1919 e 1931, assieme alle grandi crociere aeree transoceaniche, costituì per molti Paesi, e in primis per l'Italia, una cassa di risonanza propagandistica tale per la quale furono chiamate in causa le migliori forze produttive della nazione, gli uomini della cosiddetta Arma Azzurra più capaci e non si arretrò dinnanzi agli ingenti investimenti necessari, che culminarono nella creazione del Reparto Alta Velocità di Desenzano.

Ma al di là degli interessi di Stato e delle ideologie politiche, che non trovano spazio in quanto qui narrato, questo romanzo vuole mettere in luce quegli uomini che, dando tutto se stessi e non di rado anche la vita, furono fautori di imprese memorabili e resero possibile la conquista di numerosi primati mondiali che portarono lustro e prestigio al nostro Paese.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Flavio Bulgarelli

Conigli di città (I libri del sorriso Vol. 1)

Conigli di città (I libri del sorriso Vol. 1) di

Breve cenno sulla trama del romanzo Il fortuito incontro con un'auto d'epoca del personaggio principale, un dirigente degli ambienti industriali milanesi, è il prologo a tutta una serie di avvenimenti che riportano a galla un passato impossibile da dimenticare, e che finirà per fondersi indissolubilmente con il presente. Ambientato intorno al 1970, dà un ritratto attento di una famiglia benest...

Asia and Jolly (I libri del sorriso Vol. 7)

Asia and Jolly (I libri del sorriso Vol. 7) di

Il romanzo ha tratto ispirazione dalla canzone omonima dedicata a due barboncini che per molti anni hanno allietato i loro padroni. L’idea era quella di scrivere un libro per ragazzi, ma cammin facendo l’autore si è reso conto che quello che aveva avuto con loro era stato un rapporto tra adulti, e non una comunella tra ragazzi. Per cui, nel rispetto di quella calorosa, “umana” amicizia, ha cerc...