Memorie e peccati. L'amante di papa Borgia

Compra su Amazon

Memorie e peccati. L'amante di papa Borgia
Autore
Michela Martignoni
Editore
Michela Martignoni
Pubblicazione
19 maggio 2014
Categorie
Una donna nuda coperta di petali di rosa attende l’amante.
E’ Vannozza Cattanei, la protagonista del romanzo. L’uomo che ama è il più potente di Roma: Rodrigo Borgia, papa Alessandro VI.
Questo però è un ricordo ormai lontano, uno dei tanti che lei vuole riportare alla luce per onorare il suo passato.
Ora Vannozza è anziana. Con alcuni dei suoi si è rifugiata nel castello di Nepi perché papa Alessandro è morto da pochi giorni lasciando l’Urbe sconvolta dalla lotta per la conquista del soglio vacante.
Nel corso della narrazione, che si snoda seguendo il filo dei suoi ricordi, Vannozza non si spoglia solo degli abiti, ma mette a nudo anche la sua anima.
Non ha pudore nel descrivere i suoi amplessi, e lo fa con la naturalezza di una donna semplice. Non ne ha nemmeno quando esterna i suoi pensieri più intimi, quelli che pochi hanno il coraggio di confessare non solo agli altri ma anche a se stessi.
Così racconta dei suoi famosi figli, Cesare, Juan, Lucrezia, Jofrè, delle loro passioni e di quanto lei li abbia amati; senza fingersi la madre che non è stata si spinge a scandagliare i suoi più reconditi sentimenti, alcuni non proprio leciti.
Spontanea e remissiva, determinata e sensuale, Vannozza affascina con la sua forte personalità e la sua grande umanità.
Una donna completa, eternamente femmina.

Dalle autrici degli acclamati “Requiem per il giovane Borgia”, “Vortice di inganni. Il romanzo di Cesare Borgia” e “Autunno rosso porpora” un nuovo, breve, scabroso romanzo, arricchito da immagini a colori e contenuti sorprendenti.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Michela Martignoni

I Montefeltro: Il duca che non poteva amare

I Montefeltro: Il duca che non poteva amare di

Urbino 1488: Il Duca Guidobaldo di Montefeltro non ha mai amato nessuna donna, ma per Elisabetta Gonzaga, sua sposa, prova una vera passione. Il giovane duca sa di non avere ereditato il carisma e la sensualità di suo padre Federico, ma desidera liberarsi dall'affettuosa ma limitante tutela dello zio Ottaviano Ubaldini della Carda. L'Ubaldini, uomo dotto con una spiccata inclinazione per...

Cuore di tiranno: Cesare Borgia e la congiura dei condottieri

Cuore di tiranno: Cesare Borgia e la congiura dei condottieri di

Un cuore di tiranno batte nel petto di Cesare Borgia, anima inquieta di condottiero, sempre proteso verso nuove conquiste di terre, di onori, di donne. Il suo coraggio è leggendario, la sua brama di realizzare infiniti progetti e la sua curiosità culturale lo pongono al di sopra dei suoi contemporanei, che lo amano o lo odiano, ma soprattutto lo temono.   Nel 1502, il suo anno di gloria,...

Requiem per il giovane Borgia

Requiem per il giovane Borgia di

Juan, il figlio prediletto di papa Borgia, è un ragazzo bellissimo. Ricchezza, fascino, potere... le donne cadono ai suoi piedi suscitando l'ira di mariti, padri e fratelli. Non solo: su di lui si concentra l'odio di numerose famiglie nobili, stanche delle ingiustizie subite da parte dei catalani e gelose dei privilegi a lui riservati. Anche i suoi stessi fratelli non lo amano: il papa lo...

La perversa giovinezza di Rodrigo Borgia

La perversa giovinezza di Rodrigo Borgia di

Aitante, fascinoso e perverso. È Rodrigo Borgia, futuro papa Alessandro VI, descritto nei suoi sfrenati anni giovanili. Si confessa senza pudori, non sa cos’è il pudore, da sempre segue solo la sua istintiva passionalità e il suo inesauribile appetito sessuale. Un irresistibile incantatore al quale le donne non sanno resistere, stregate dagli sguardi dei suoi vellutati occhi neri. Figlio...

Il duca che non poteva amare

Il duca che non poteva amare di

Urbino, 1488: il duca Guidobaldo di Montefeltro non ha mai amato nessuna donna, ma per Elisabetta Gonzaga, sua sposa, prova una vera passione. Il giovane duca sa di non avere ereditato il carisma e la sensualità di suo padre Federico, ma desidera liberarsi dall'affettuosa ma limitante tutela dello zio Ottaviano Ubaldini. L'Ubaldini, uomo dotto con una spiccata inclinazione per l'astrologia e...