o tempora, o mores! La congiura di Catilina riciclata

Compra su Amazon

o tempora, o mores! La congiura di Catilina riciclata
Autore
Antero Reginelli
Pubblicazione
8 maggio 2014
Categorie
La cospirazione architettata da Catilina segna uno dei momenti più tormentati della storia di Roma, oltre che tra i più rilevanti, tanto che ne parlano, o meglio, ne scrivono Cicerone in quattro Catilinarie, Svetonio, Plutarco, Dione Cassio e, soprattutto, Sallustio. L’opera di quest’ultimo è, senza dubbio, la più completa: nella raffigurazione complessiva del tentato golpe del 63 a.C., pone in vari riquadri i personaggi principali, ne traccia il ritratto e li cala nella vicenda. Aggiunge alcuni excursus storici che rendono il lavoro affascinante. Le Istituzioni Repubblicane vivono un periodo di grave crisi, morale e politica, traballano e Catilina è pronto a dare la spallata finale: Roma e in pericolo. Una lettura attenta della “Congiura di Catilina” ci fornisce un affresco inquietante, degno di riflessione, la riscrittura, proposta dall’autore, nel rendere merito all’opera di Sallustio, ne semplifica il testo e ce lo restituisce in forma godibile, trasformato in un racconto coinvolgente. Come dice Cicerone: “Nulla è più gradevole della brevità, facile da leggere e chiara.”

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Antero Reginelli

Il Re di Uruk e il ragazzo selvaggio

Il Re di Uruk e il ragazzo selvaggio di

La Saga (o l’Epopea) di Gilgamesh, il grande poema di origine sumerica, è forse, la prima opera letteraria dell’uomo, di sicuro e tra i testi più antichi, risale infatti, nella versione originale, al terzo millennio a.C. Scritta in caratteri cuneiformi, la versione più completa pervenuta fino a noi è, però, in lingua accadica, incisa su dodici tavole d’argilla fatte risalire al...

COLOMBO. Diario del viaggio che ha cambiato il mondo

COLOMBO. Diario del viaggio che ha cambiato il mondo di

All’alba del 3 agosto 1492, un venerdì, tutta Palos era sveglia, in piedi, inquieta la gente, in ogni volto si leggeva angoscia mista a tristezza. Ognuno in città aveva qualcuno imbarcato: chi il padre, chi il figlio, oppure un fratello o il marito se non un amico che partiva per quell’avventura verso una meta incerta, in un mare sconosciuto, mai navigato. E l’ansia accumulata,...

400 Ultimo secolo dell'Impero

400 Ultimo secolo dell'Impero di

All'inizio del 400 si accentua il declino dell’Impero Romano d’Occidente. Imperatori ed Autorità, laici o del clero, tutti uomini inetti, imbellettati, decadenti, e perfino la gente comune, che abbandona le dispute politiche per dedicarsi esclusivamente a quelle sportive e religiose, sembrano non aspirare ad altro che a precipitare nel baratro che, piano piano, si sta aprendo sotto i loro...

ROMA: l'inizio. I sette Re

ROMA: l'inizio. I sette Re di

I sette Re: i primi 250 anni della millenaria storia di Roma “Caput Mundi”. Il lavoro, in una versione adatta ai giovani e no, colti o ignoranti, agli amanti della storia ma anche a chi non la sopporta o la detesta, è una reinterpretazione, un remake dicono ai giorni nostri, del primo libro e dei primi capitoli del secondo di “Ab Urbe Condita” (Storia di Roma dalla sua fondazione),...