All'inferno non c'è solo il fuoco

Compra su Amazon

All'inferno non c'è solo il fuoco
Autore
Paolo Fontana
Pubblicazione
05/02/2014
Categorie
Anni Venti. Angelo è un ragazzo che vuole inseguire il suo sogno di pittore. La realtà lo mette di fronte alle difficoltà di essere nato in un quartiere povero. Capisce che risulta difficile emergere in un simile contesto e che senza una buona dose di fortuna non riuscirebbe mai a mettersi alle spalle un mondo che gli sta stretto, fino a quando un industriale milanese, Virgilio Viganò, si accorge di lui, delle sue opere e lo invita presso la sua villa a Vilminore di Scalve, dove è in costruzione la grande diga del Gleno. Angelo conosce la piccola realtà valligiana, le sue persone e la meravigliosa naturalità del posto. Viganò gli commissiona dipinti che possano ritrarre quella che lui considera una brillante intuizione ingegneristica, un esempio pioneristico di sbarramento artificiale, che possa soddisfare la crescente domanda di energia elettrica dei neonati blocchi industriali valligiani e della pianura lombarda. Angelo è entusiasta di poter mettere in pratica il suo lavoro, sente che il sogno di diventare pittore non è poi così lontano. In mezzo a tutto questo, trova spazio anche per l'amore. A farlo innamorare è una ragazza locale, costretta a districarsi attraverso i problemi che la vita le riserva, ma che affronta con la tempra dei forti. Attraverso scandali e corruzione, omicidio e tradimenti, le vicende della Valle del Gleno non lasciano pace ai suoi abitanti, fino all'inevitabile epilogo che ha consegnato alla storia una triste pagina di cronaca.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Paolo Fontana

Roma A.D.1141 - Parte II

Roma A.D.1141 - Parte II di

Non c'è pace per l'Impero e nemmeno per il suo Imperatore. Vinta infatti la guerra contro i nemici esterni che minacciavano le terre romane in Oriente e respinti coloro che volevano distruggere secoli di Civiltà e conquiste, la speranza per tutti era semplicemente quella del ritorno ad una vita serena, in un mondo tornato normale... Eppure, ancora una volta, una minaccia emerge dagli abissi del...

Roma A.D.1141 - Parte I

Roma A.D.1141 - Parte I di

Non c'è pace per l'Impero e nemmeno per il suo Imperatore. Vinta infatti la guerra contro i nemici esterni che minacciavano le terre romane in Oriente e respinti coloro che volevano distruggere secoli di Civiltà e conquiste, la speranza per tutti era semplicemente quella del ritorno ad una vita serena, in un mondo tornato normale... Eppure, ancora una volta, una minaccia emerge dagli abissi del...

De Bello Seliacido

De Bello Seliacido di

Durante i freddi mesi dell'inverno 1126/1879-1127/1880, mentre insieme al suo esercito si trovava accampato tra i boschi ostili della Cadusia, il generale Constantinus Gabras scrisse una strana opera, sullo stile di quelle dell'antichità, tra tutte i Commentarii del Divus Caesar. Proprio ispirandosi ad essi, assume un senso il titolo di "De Bello Seliacido", ossia il racconto della guerra comba...

Roma A.D.1127

Roma A.D.1127 di

E' un'epoca buia quella in cui vive l'Impero Romano.Dopo secoli in cui cicli di decadenza si sono succeduti a periodi di rinascita, ora l'Impero deve affrontare la peggiore crisi della sua storia. Alle frontiere, un nemico inesorabile, pronto a tutto pur di conquistare nuovi territori. All'interno, complotti e ombre si muovono furtivi, minando l'autorità dell'imperatore. Che sia giunta davvero ...