I monti vicini (La buona vita montanina Vol. 7)

Compra su Amazon

I monti vicini (La buona vita montanina Vol. 7)
Autore
Mario Martinelli
Pubblicazione
13 gennaio 2012
Categorie
Settima opera di Mario Martinelli, "I monti vicini" narra la storia di un soldato che rientra al proprio paese per una breve licenza, dopo essere stato ferito sui campi di battaglia della Prima Guerra Mondiale. Libro intenso, profondo e tormentato, caratterizzato da una notevole capacità di immedesimazione nel personaggio, accentuata dall'uso dell'io narrante in prima persona, questo romanzo ci mette davanti agli occhi il travaglio di chi, per un attimo, ritrova l'incanto e la dolcezza delle persone e dei luoghi cari, ben sapendo che dovrà perderli nel giro di pochi giorni, e forse per sempre.
E' questo forse il libro del noto autore trentino che più comunica al lettore, in modo assieme lucido ed appassionato, la percezione dell'assurdità di quell'umana, ricorrente avventura che è la guerra.
E, su tutto, come sempre nella scrittura di Martinelli, la prorompente bellezza della natura, qui colta nella sua soave veste autunnale.

“Rincasando prima di cena, ebbi tempo di fare un buon bagno. In ammollo dentro la tinozza si sciolsero, in parte, le preoccupazioni. Dalla finestrella della stanza potevo osservare i monti dai quali sorge il sole, arrossati dalla stagione. Le curve delle parole assumevano una piana linearità come si stendessero sulle righe di un foglio, per poi staccarsene piano piano e, in diagonale, dirigersi indifferentemente in alto, facendosi strada tra le nuvole, verso quei monti rossigni. Il mio unico timore, in quel momento, era che gli aromi del bosco, dei prati, del paese, di cui mi ero spalmato la pelle come un balsamo, andassero completamente perduti con quel bagno. Già sentivo l'odore della divisa, di panno logoro, laido e ruvido, senza neppure sfiorarla. Già me la sentivo addosso, stringermi i fianchi con un marziale cinturone, mentre lo zaino vi si appigliava e mi appesantiva la schiena, ricordandomi la similitudine con il mulo.”

Mario Martinelli vive a Obra, sulle pendici delle Piccole Dolomiti di Vallarsa. Narratore autentico, consapevole praticante della montagna, con i suoi testi schietti e intensi ci mostra la via che, attraverso la montagna, conduce alla conquista di una dimensione interiore espansa, fatta allo stesso tempo di una profonda conoscenza di sé e di una sobria percezione del proprio limite, in armoniosa comunione con le possenti forze della natura.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Mario Martinelli

LE FASCINE AL COPERTO (La buona vita montanina Vol. 10)

LE FASCINE AL COPERTO (La buona vita montanina Vol. 10) di

Questo racconto lungo di Martinelli, di incantevole ambientazione natalizia, nasconde sotto un’apparenza semplice, fatta delle buone cose quotidiane, il caldo e l’affetto della casa famigliare, il crepitio della legna nella stufa, il cadere della neve abbondante fuori dalla finestra, un sorprendente enigma da svelare. Ci troviamo catapultati con Dolfo, il riflessivo e quieto protagonista del li...

PUNTO DI SVOLTA: WENDEPUNKT (La buona vita montanina Vol. 12)

PUNTO DI SVOLTA: WENDEPUNKT (La buona vita montanina Vol. 12) di

Ambientato in una rigogliosa Vallarsa primaverile, adagiata quietamente nel lontano 1936, il dodicesimo libro di Mario Martinelli ci narra, attraverso gli occhi insieme lievi e profondi del protagonista Giovannino, reduce dalla tempesta d’acciaio della Grande Guerra, di un inatteso quanto gioioso ritorno a casa. Dopo averci condotti con voluttuosa lentezza per i sentieri odorosi di erba appena ...

LO STRANO INVERNO DEL BRIGADIERE (La buona vita montanina Vol. 15)

LO STRANO INVERNO DEL BRIGADIERE (La buona vita montanina Vol. 15) di

Giunto al quindicesimo libro dell’avventurosa saga della Vallarsa, Mario Martinelli ci trasporta in una candida Obra, immobilizzata sotto il peso di una spessa e cotonosa coltre di neve, che intralcia gambe e pensieri a uomini e bestie. Sotto un cielo grigio traboccante di fiocchi, il brigadiere Cecchetto e il suo appuntato Masetti cercano invano di farsi una ragione di quella natura sovrabbond...

IL CAMMINATORE (La buona vita montanina Vol. 16)

IL CAMMINATORE (La buona vita montanina Vol. 16) di

Libro inusuale nella produzione del popolare scrittore trentino, costruito su un sapiente gioco di rimandi tra una Innsbruck di fine Ottocento e i versanti e le dorsali della lunga ininterrotta catena alpina che collega il Tirolo alla Vallarsa, “Il camminatore” è la saga di un uomo che parte dal proprio piccolo paese natale, sperduto fra le verdi rotondità delle colline della Croazia, per andar...

Fuori dal Kerle (La buona vita montanina Vol. 13)

Fuori dal Kerle (La buona vita montanina Vol. 13) di

Sono i giorni dopo l'8 settembre 1943 a far da sfondo alla vicenda dell'ultimo appassionante romanzo di Mario Martinelli. Quattro giovani alpini, Antonio, Marco, Luigi e Vittorio, trovano rifugio alle caotiche giornate post proclama Badoglio fra le guglie inaccessibili di un gelido Kerle invernale. Ma sarà la Storia vorticosa di quei giorni convulsi a stanarli dal loro candido nascondiglio, cos...