Fuori dal Kerle (La buona vita montanina Vol. 13)

Compra su Amazon

Fuori dal Kerle (La buona vita montanina Vol. 13)
Autore
Mario Martinelli
Pubblicazione
3 gennaio 2012
Categorie
Sono i giorni dopo l'8 settembre 1943 a far da sfondo alla vicenda dell'ultimo appassionante romanzo di Mario Martinelli.
Quattro giovani alpini, Antonio, Marco, Luigi e Vittorio, trovano rifugio alle caotiche giornate post proclama Badoglio fra le guglie inaccessibili di un gelido Kerle invernale. Ma sarà la Storia vorticosa di quei giorni convulsi a stanarli dal loro candido nascondiglio, costringendoli a scendere verso valle, e a perdersi nei viluppi di azioni, spesso incoerenti e prive di direzione, che muovono gli esseri umani in quella temperie. Il senso di un destino indecifrabile accompagna il lettore lungo tutte le pagine del libro, insieme alla percezione del profondo valore della solidarietà umana.
E, come sempre nei racconti di questo noto autore trentino, su tutto si staglia la natura superba delle montagne, ritratta qui nella sua severa, adamantina veste invernale.

“...Luigi andava avanti a testa bassa, con l'aria di uno che non ha più voglia di dedicarsi ad alcunché, se non alle proprie gambe, alle quali aveva affidato la propria salvezza. Vittorio lo seguiva con l'animo eccitato dal fruscio degli scarponi. (...) Anch'egli procedeva a testa bassa sull'erto sentiero, poco più di una traccia prativa, riempiendosi le narici con la fragranza pungente dell'erba secca e della terra sgelata, cercando di capire se era proprio quello l'odore della morte: così familiare, così stranamente intimo, da risultare più realistico di tutto il resto. Benché non fosse in grado di spiegarselo a parole, Vittorio percepiva che in quell'aroma era racchiusa l'essenza di una sacralità che manifestava l'eterno divino. In qualche misura e senza esserne turbato, comprendeva che esisteva già molto prima della sua nascita, che gli sarebbe sopravvissuta, impastata nell'odore del suo sangue, della sua carne e delle sue ossa, e che questo era il naturale decorso delle cose, nell'immenso, eppur semplice, mistero della vita.”

Mario Martinelli vive a Obra, sulle pendici delle Piccole Dolomiti di Vallarsa. Narratore autentico, consapevole praticante della montagna, con i suoi testi schietti e intensi ci mostra la via che, attraverso la montagna, conduce alla conquista di una dimensione interiore espansa, fatta allo stesso tempo di una profonda conoscenza di sé e di una sobria percezione del proprio limite, in armoniosa comunione con le possenti forze della natura.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Mario Martinelli

I monti vicini (La buona vita montanina Vol. 7)

I monti vicini (La buona vita montanina Vol. 7) di

Settima opera di Mario Martinelli, "I monti vicini" narra la storia di un soldato che rientra al proprio paese per una breve licenza, dopo essere stato ferito sui campi di battaglia della Prima Guerra Mondiale. Libro intenso, profondo e tormentato, caratterizzato da una notevole capacità di immedesimazione nel personaggio, accentuata dall'uso dell'io narrante in prima persona, questo romanzo ci...

LE FASCINE AL COPERTO (La buona vita montanina Vol. 10)

LE FASCINE AL COPERTO (La buona vita montanina Vol. 10) di

Questo racconto lungo di Martinelli, di incantevole ambientazione natalizia, nasconde sotto un’apparenza semplice, fatta delle buone cose quotidiane, il caldo e l’affetto della casa famigliare, il crepitio della legna nella stufa, il cadere della neve abbondante fuori dalla finestra, un sorprendente enigma da svelare. Ci troviamo catapultati con Dolfo, il riflessivo e quieto protagonista del li...

PUNTO DI SVOLTA: WENDEPUNKT (La buona vita montanina Vol. 12)

PUNTO DI SVOLTA: WENDEPUNKT (La buona vita montanina Vol. 12) di

Ambientato in una rigogliosa Vallarsa primaverile, adagiata quietamente nel lontano 1936, il dodicesimo libro di Mario Martinelli ci narra, attraverso gli occhi insieme lievi e profondi del protagonista Giovannino, reduce dalla tempesta d’acciaio della Grande Guerra, di un inatteso quanto gioioso ritorno a casa. Dopo averci condotti con voluttuosa lentezza per i sentieri odorosi di erba appena ...

LO STRANO INVERNO DEL BRIGADIERE (La buona vita montanina Vol. 15)

LO STRANO INVERNO DEL BRIGADIERE (La buona vita montanina Vol. 15) di

Giunto al quindicesimo libro dell’avventurosa saga della Vallarsa, Mario Martinelli ci trasporta in una candida Obra, immobilizzata sotto il peso di una spessa e cotonosa coltre di neve, che intralcia gambe e pensieri a uomini e bestie. Sotto un cielo grigio traboccante di fiocchi, il brigadiere Cecchetto e il suo appuntato Masetti cercano invano di farsi una ragione di quella natura sovrabbond...

IL CAMMINATORE (La buona vita montanina Vol. 16)

IL CAMMINATORE (La buona vita montanina Vol. 16) di

Libro inusuale nella produzione del popolare scrittore trentino, costruito su un sapiente gioco di rimandi tra una Innsbruck di fine Ottocento e i versanti e le dorsali della lunga ininterrotta catena alpina che collega il Tirolo alla Vallarsa, “Il camminatore” è la saga di un uomo che parte dal proprio piccolo paese natale, sperduto fra le verdi rotondità delle colline della Croazia, per andar...