Confessioni di un Italiano (Biblioteca Italiana Zanichelli)

Compra su Amazon

Confessioni di un Italiano (Biblioteca Italiana Zanichelli)
Autore
Ippolito Nievo
Editore
Intangible Press
Pubblicazione
25 gennaio 2010
Categorie
Scritto tra il dicembre 1857 e il 16 agosto 1858, il romanzo fu pubblicato postumo da Erminia Fuà Fusinato, nel 1867, con il titolo Le Confessioni di un Ottuagenario (per timore di censura). È l’autobiografia immaginaria dell’ottuagenario Carlino Altoviti, nato «veneziano» il 18 ottobre 1775, le cui vicende personali si annodano con gli eventi politici di circa ottant’anni, dal tramonto della Repubblica di Venezia alle cospirazioni e alle battaglie del Risorgimento, fino al 1858, quando il “vecchio” Carlino spera di morire «per grazia di Dio Italiano». Con straordinaria originalità, i moduli del “romanzo storico” si rovesciano sul piano della contemporaneità e si confondono con le strutture del “romanzo di formazione” europeo: ne sono esempio di grande suggestione i capitoli che, tra nostalgia e ironico distacco, rievocano l’infanzia e l’adolescenza di Carlino nel castello friulano di Fratta. La lunga storia del protagonista si intreccia con quella della cugina Pisana, figura femminile modernissima per complessità e spregiudicatezza, così come modernamente tormentato e ambiguo è il loro legame sentimentale. Il romanzo è dominato da un ritmo impetuoso, sospinto dall’ansia di inseguire esperienze molteplici, private e psicologiche, civili e politiche. Altrettanto rapida e disomogenea la scrittura, lontana dal fiorentinismo “regolare” di Manzoni, appoggiata su registri dialettali lombardi e veneti, ovvero sugli esiti più espressivi del toscano.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Ippolito Nievo

Le confessioni d'un italiano

Le confessioni d'un italiano di

"Le confessioni d'un italiano" (inizialmente pubblicato con il titolo di "Le confessioni di un ottuagenario") è un romanzo di Ippolito Nievo pubblicato postumo nel 1867 di carattere storico, la cui vicenda si svolge nei cinquant'anni che vanno dalla campagna napoleonica in Italia ai moti insurrezionali risorgimentali del 1848. Ippolito Nievo (30 novembre 1831 –  4 marzo 1861) è stato uno...

Le confessioni di un italiano

Le confessioni di un italiano di

Questo libro di Nievo – al vertice della narrativa risorgimentale – è un originale romanzo di educazione dei sentimenti. E' incentrato sulla figura di Carlo Altoviti, che attraverso le sue vicende personali ripercorre al contempo il processo di formazione dell’unità d’Italia, dal senile tramonto della Repubblica di Venezia fino agli avvenimenti del 1856. Alle vicende di Carlo fa da...

Il Varmo (I Classici della letteratura italiana)

Il Varmo (I Classici della letteratura italiana) di

La novella Il Varmo uscì, dal marzo al maggio 1856, sull' "Annotatore Friulano". In essa, il Nievo, con una maggiore coerenza che nelle precedenti novelle, delinea il suo racconto seguendo i personaggi dalla nascita alla maturità con profonde riflessioni sulla loro vita mettendo in risalto il rapporto tra i loro caratteri e i loro destini. I critici che si sono soffermati su questa novella,...

Il Conte Pecoraio (I Classici della letteratura italiana)

Il Conte Pecoraio (I Classici della letteratura italiana) di

Il Conte Pecoraio è un romanzo a carattere contadinesco che avrebbe dovuto diventare, nell'ambizione dell'autore, il libro di lettura delle umili persone contadine durante i mesi oziosi dell'autunno che seguivano il periodo della vendemmia e la semina, quando le notti si allungano e arrivano i primi freddi. Un tentativo, dunque, di avviare quella letteratura autenticamente popolare, tanto...

Il Barone di Nicastro (I Classici della letteratura italiana)

Il Barone di Nicastro (I Classici della letteratura italiana) di

Vengono raccontate le avventure del barone sardo Camillo di Nicastro, il quale, dopo aver dedicato buona parte della sua vita allo studio, trova un manoscritto di un suo avo in cui viene negato il valore della virtù. Il nobile studioso allora decide di partire per un lungo viaggio intorno al mondo, nel tentativo di smentire lo scritto e dimostrare la reale esistenza della virtù. Dal testo...

Antiafrodisiaco per l'amor platonico (I Classici della letteratura italiana)

Antiafrodisiaco per l'amor platonico (I Classici della letteratura italiana) di

Antiafrodisiaco per l'amor platonico, lasciato manoscritto, fu pubblicato per la prima volta nel 1956. Inutile dire che Matilde - Morosina nel romanzo - non è più l'«anima pura», né lo «specchio delle immagini più caste, dei pensieri più angelici e soavi» delle lettere, ma una scipita ragazza che rideva molto e parlava poco «perché è molto più facile colle labbra far delle smorfie,...