Serendipity - dove ho trovato il meglio di me

Serendipity, per dire la magia della vita, che viaggia con la poesia, la genialità, la sagacia, l’audacia. Il volare alto. Dare respiro, vita, forza ai nostri grandi sogni. Osservare e intuire, sotto le pieghe della quotidianità, i portali verso la gioia e verso una vita sempre più soddisfacente. Scoprire che ogni persona, cosa ed evento è un archetipo, un segno che rinvia ad altro significato, ad altro livello di vibrazione e di vivibilità.
Sentire, con forza, la spinta a condividere quanto si è visto, sognato. Quanto si ama.
La chiave di questo libro è l’energia “il tempo”. Talmente siamo immersi nel quotidiano e nell’illusione delle nostre creazioni, che esse ci sembrano l’unica realtà in cui esistiamo. Invece noi, ogni attimo, nel nostro qui e ora, attraversiamo o siamo attraversati da infinite direzioni, abitiamo più mondi. Gli universi paralleli sono qui, e noi ne siamo immersi, basta averne consapevolezza. Dare piena legittimità a quanto emerge dal proprio immaginario, oltre gli schemi; il velo tra conscio e inconscio, si dissolve. Possedere se stessi nell’energia “il tempo” è superare i limiti dell’ampiezza di banda che ci siamo dati venendo sulla Terra, non più vincolati dagli anelli di sbarramento o “cuscinetti”, come Gurdjeff li chiamava, possiamo con sicurezza ed efficace intensità di frequenza, muoverci negli spazi-tempi dei nostri universi.
“Il novizio apprendeva per tempo che ogni problema umano posto davanti al mago aveva una corrispondenza nel mondo divino, dato che un identico evento si era verificato - sulla scala cosmica - prima che si manifestasse sulla terra. In altre parole: come in alto, così in basso” (Murry Hope, Il segreto di Sirio).

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli