Matilde di Canossa

Nel 2015 ricorrono i 900 anni dalla morte di Matilde di Canossa. È stata la donna più potente nellastoria d’Italia, la Gran Contessa. Fu Signora di uno Stato che nel Medioevo metteva insieme la parte più importante del nord Italia, nonché protagonista della scena europea come tessitrice del più grande accordo di pacificazione fra Papato e Impero della storia d’Occidente. La figura di Matilde di Canossa, le sue conquiste, la sua visione, raccontate da un uomo di grande esperienza politica e civile come Alessandro Carri. Il suo interesse per la donna più potente d’Italia, misto di curiosità e di passione, è diventato un racconto, immaginario ma non arbitrario. Basato su una tesi inedita, suggerita da un’intuizione di Jacques Le Goff: la vicenda di Canossa come esempio del prevalere, nel periodo più religioso dell’Europa, di una visione “laica”. Nessuna visione, né quella del pontefice, né quella dell’imperatore, doveva e poteva integralmente imporsi. E fu così. A impreziosire la narrazione, fra verità storica e ipotesi politica, una prefazione dello studioso Paolo Golinelli, una ricca e aggiornata appendice sulle principali manifestazioni pubbliche dedicate a Matilde.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Alessandro Carri

Matilde di Canossa

Matilde di Canossa di

Nel 2015 ricorrono i 900 anni dalla morte di Matilde di Canossa. È stata la donna più potente nellastoria d’Italia, la Gran Contessa. Fu Signora di uno Stato che nel Medioevo metteva insieme la parte più importante del nord Italia, nonché protagonista della scena europea come tessitrice del più grande accordo di pacificazione fra Papato e Impero della storia d’Occidente. La figura di...

Matilde. Una paziente mediatrice tra Impero e Papato

Matilde. Una paziente mediatrice tra Impero e Papato di

Un uomo politico scopre la storia di Matilde di Canossa e ne fa il centro di importanti progetti amministrativi. Ma la storia è più forte della politica. L’interesse si alimenta di curiosità e di passione, e si fa racconto, immaginario ma non arbitrario. Con una tesi inedita, suggerita da un’intuizione di Le Goff: la vicenda di Canossa come esempio paradossale del prevalere, nel periodo...