Figlio mio

Figlio mio, lo definirei un romanzo quasi autobiografico, strutturato con forma argomentativa sorretta da svariati discorsi fatti un figlio appena nato, bambino che poi effettivamente non esiste.
Gli argomenti trattati sono ovviamente correlati da aneddoti personali, e svariano dal rapporto con i genitori alla prevalenza dell'innovazione tecnologica, che sfavorisce i rapporti interpersonali.
Parlo anche di amore, del mio amore e della mia storia complicata, di come a seguito di una esasperazione della crisi del nostro paese, mi sia ritrovato a scrivere un libro per cercare successo inseguendo le mie passioni.
E la voglia di migliorarsi sempre e di credere in quello che si fa, è accompagnata da uno splendido accostamento a colui che riuscì a cambiare il mondo con i prodotti APPLE.
Le mie origini siciliane mi porteranno a parlare anche della Sicilia e delle sue contraddizioni, vengono trattati anche i termini legati alle delusioni di amore, la libertà di culto, e l'educazione che penso debba essere basilare nella crescita dei bambini.
Terminerò raccontando il finale pirotecnico e inaspettato della mia storia d'amore, cambiando il soggetto a cui è diretto il libro, passando dal bambino al lettore finale dell'opera.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Maurizio Michele Fazio

Sogni ed incubi italiani

Sogni ed incubi italiani di

Come un corpo immerso in un mare di speranze, segnato da mille contraddizioni ed errori di valutazione, il nostro bel paese ci culla di illusioni. Leggendo questo libro capirete però che esistono degli esempi di luce raggiunta, grazie alla determinazione e al coraggio di non darsi mai per vinti. La formula letteraria è la solita, argomentativa con l'inserimento di ricordi personali. I temi...