Un'infanzia di guerra

Anche chi ha avuto la fortuna di nascere dopo il 1945 (ossia dopo la fine seconda guerra mondiale), conosce abbastanza bene quanto avveniva sui campi di battaglia. A questo ci hanno pensato una serie sterminata di romanzi, di saggi, di film, di documentari, con ampie, realistiche descrizioni sulla disumana ferocia dei combattenti, il sangue, le ferite atroci, i morti, il freddo, le fatiche, la sete e la fame.

Molto più di rado, invece, si è raccontata la storia di quanto avveniva nelle retrovie, l’ansia e gli stenti della gente comune, delle donne, dei bambini, dei vecchi. Per questo, l’autore rivive in prima persona, attraverso i suoi racconti, le esperienze di quel periodo che hanno caratterizzato la vita della sua primissima infanzia. Gli avvenimenti narrati documentano in modo toccante e coinvolgente la vita della popolazione civile in una Torino devastata dai bombardamenti alleati e morsa dalla fame, la lotta quotidiana dei padri per garantire il sostentamento vitale alle famiglie, gli anacronismi, le contraddizioni, la spietata realtà di quel triste periodo della storia contemporanea italiana.
Il libro vuole anche umilmente contribuire a far sì che situazioni del genere non abbiano a ripetersi mai più (pur rendendosi conto che necessiterebbe ben altro per porre fine all'eterna pazzia umana).

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Cico Istria Jr

Storia di un industriale proletario

Storia di un industriale proletario di

L’epopea della grande storia italiana contemporanea raccontata in prima persona attraverso gli occhi attenti del protagonista: dalla lotta partigiana ai sacrifici e alle sofferenze del dopoguerra, dalla straordinaria vitalità – sociale e culturale – della ricostruzione, fino ai cupi anni settanta, gli anni di piombo, con i suoi devastanti conflitti sociali. Ambientato fra le dolci colline del M...