Le porte del mondo: La Valle Vigezzo, l'emigrazione, la Francia, il fascismo, la guerra, la fede, l'arte (Memorie Vol. 8)

“Le porte del mondo”, romanzo pubblicato in lingua francese nel 1929 da Luciano Gennari (Parigi 1892-Santa Maria Maggiore 1979), è ora tradotto per la prima volta in italiano.

Nato in Francia da genitori italiani, emigrati dalla Valle Vigezzo (Piemonte), il protagonista del romanzo Pietro Silva si trova stretto nella doppia fedeltà al paese d’origine e a quello di adozione, sospeso tra due nazioni. Silva, alter ego di Gennari, ha ideali europei, aspira a un’unione tra Italia e Francia. Ma il fascismo, al quale aderisce criticamente, getta invece sinistre ombre di una nuova guerra. Il romanzo riflette i vasti entusiasmi, le profonde contraddizioni, le disastrose conclusioni di quel periodo.
“Le porte del mondo” sono per Gennari quelle che dovrebbero aprire a un nuovo ordine politico e morale che assicuri il trionfo dello spirito.
Di Luciano Gennari, scrittore, critico e drammaturgo, si ricordano tra le numerose opere i saggi "Fogazzaro" e "L’Italie qui vient, témoignages politiques et litteraires", i romanzi "Il tempio del sangue", "Il romanzo di una valle", "La fiaccola sulla montagna", le commedie "La bocca della verità", "La signorina Dorotea", "Il teatro burlesco".
Traduzione del romanzo, introduzione e cronologia sono a cura di Claudio Mori.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo