Vivere nel Seicento

Qual era il ritmo della vita quotidiana quattro secoli fa, al tempo di Galileo, della peste manzoniana, della Venezia secentesca? Sante Rossetto ce lo racconta in questo affascinante volume portando il lettore dentro la vita amministrativa, la vita religiosa, l’attività lavorativa, la sanità, i passatempi, la cultura di una città della Serenissima. Quotidianità che si ripeteva, cambiati i nomi, in ogni altra podesteria della Repubblica e, anche, negli altri centri italiani. Così scopriamo, non senza raccapriccio, che gli abitanti del Seicento, un po’ per indicazione medica e un po’ per la sessuofobia controriformistica, non si lavavano mai. E possiamo fare anche un confronto tra la peste e l’ebola dei nostri giorni, contro le quali l’unica difesa era, ed è, la prevenzione dal contagio.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli