Charles d'Éon: Il diplomatico travestito 1728-1810

Il termine eonismo è in italiano sinonimo di travestitismo e fu coniato, da uno dei fondatori della sessuologia, Ellis Havelock (1859-1939), sul finire del secolo XIX. La figura del cavaliere d’Éon è stata adottata come «patrono» dei travestiti dalla comunità francese LGBT (Lesbienne, Gay, Bisexuels e Trans) e quindi gode ancora oggi di una vasta popolarità nella sua patria, mentre è pressoché sconosciuta altrove. In Italia l’ultima biografia risale al 1935 a opera di Cesare Giardini.

La vicenda di d’Éon, al di là dell’evidente origi-nalità, è meritevole di considerazione per il travaglio interiore, che fu la costante del personaggio, e per la ricerca delle motivazioni che spinsero un capitano dei dragoni, famoso spadaccino, a prendere gli abiti femminili.

Il cavaliere d’Éon, coraggioso soldato, ministro plenipotenziario e agente del Secret du Roi di Luigi XV ha vissuto quarantanove anni vestito da uomo e trentatré con gli abiti femminili, e questa doppia personalità ha alimentato il mistero della sua sessualità e il suo mito.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli