Vita di Gabriele D'Annunzio

La vita di Gabriele d'Annunzio è essa stessa un'opera del Vate, la più grande che egli abbia cercato di scrivere senza disdegnare l'inganno, la menzogna, il divismo. Gabriele confeziona se stesso a misura di pubblico, mescolando realtà e fantasia: inventa la notizia della sua falsa morte per pubblicizzare la sua prima opera, conquista la giovane duchessa d'Hardouin attratto dal blasone di lei e ne seduce, poi, la madre, possiede giovani nobildonne in gondola e sfrutta l'amore della Duse a suo vantaggio. Una parabola che declina fino alla clausura del Vittoriale dove, tra donne e cocaina, non sopravvive al declino del mito che per se stesso aveva inventato.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Veronica Iorio

La donna nelle civiltà antiche Veronica Iorio

La donna nelle civiltà antiche Veronica Iorio di

La figura della donna nelle civiltà antiche appare spesso legata a luoghi comuni più o meno definiti, i quali tendono a livellare l’aspetto femminile come identico in tutte le civiltà millenarie. La donna “tipica” è la donna che fila, che accudisce la casa e che consacra la sua esistenza alla famiglia. In realtà, prima che le civiltà patriarcali facessero il loro ingresso nella Storia e prima c...

Gabriele D’Annunzio, il dandy italiano

Gabriele D’Annunzio, il dandy italiano di

La vita di Gabriele d'Annunzio è essa stessa un'opera del Vate, la più grande che egli abbia cercato di scrivere senza disdegnare l'inganno, la menzogna, il divismo. Gabriele confeziona se stesso a misura di pubblico, mescolando realtà e fantasia: inventa la notizia della sua falsa morte per pubblicizzare la sua prima opera, conquista la giovane duchessa d'Hardouin attratto dal blasone di lei e...