Annibale (Intersezioni)

"dalle mia ossa possa tu sorgere, uomo della vendetta, che con fuoco e con ferro incalzerai i coloni troiani, ora o poi, in qualsiasi tempo ci siano forze, sponda contro sponda io maledico,
onde contro flutti, armi contro armi, combattano essi e i nipoti"
Didone (Eneide IV, 625-629)

Con stile piano e scorrevole il libro rievoca la vita e le imprese leggendarie di Annibale, il condottiero cartaginese che nel corso della seconda guerra punica (218-201 a.C.) inflisse ai Romani una serie di spaventose disfatte (la più devastante nella battaglia di Canne, 216 a.C.). Annibale venne infine sconfitto a Zama, sul suolo africano, ad opera di Scipione, che della lezione del Barcide aveva sagacemente fatto tesoro, e che, in questo modo, avviò Roma verso
il predominio sul Mediterraneo. Ne emerge la figura di un generale tra
i più grandi di ogni tempo, genio militare innovativo dalle insuperate doti di condottiero, dotato di sicura padronanza delle concezioni tattiche più raffinate.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Giovanni Brizzi

Ribelli contro Roma: Gli schiavi, Spartaco, l'altra Italia (Intersezioni)

Ribelli contro Roma: Gli schiavi, Spartaco, l'altra Italia (Intersezioni) di

"Quasi tutta l’Italia per odio si era ribellata ai Romani e a lungo aveva fatto guerra contro di loro, e contro di loro si era unita al gladiatore Spartaco" Appiano di Alessandria Il nome di Spartaco è legato alla terza e più nota delle guerre cosiddette servili, ribellioni di schiavi e non solo, che afflissero lo Stato romano fra secondo e primo secolo a.C. Il libro mostra come...

70 d.C. La conquista di Gerusalemme

70 d.C. La conquista di Gerusalemme di

Le pagine dedicate alle vicende dell'assedio di Gerusalemme sono avvincenti, la cronaca è stringata, esatta, senza sbavature, a tratti asciutta come il giornale di guerra di uno Stato Maggiore. Giovanni Brizzi dà formidabile prova della sua personalità di studioso attento alle fonti, rigoroso nel metodo, e al tempo stesso efficace, spesso trascinante nella qualità di scrittura. Un libro a...

Scipione e Annibale: La guerra per salvare Roma

Scipione e Annibale: La guerra per salvare Roma di

Con l'elmo di Scipio e la spada del cartaginese ridotti entrambi a caricatura, era difficile tentare una biografia parallela dei due. Ci riesce alla grande Giovanni Brizzi in questo testo acrobatico che non solo rovescia lo schema storico di partenza e ri-umanizza i due generali ma – riscattando Annibale – ne fa il modello cui Scipione tenta per tutta la vita di uniformarsi e non solo sul...