23 RACCONTI DI SENTIMENTI E VARIA INVENZIONE

Storie con la giravolta, viste da occhi tondi di felino non troppo convinto dalla realtà degli avvenimenti. Se c’era il dolce si presenta una nota di amaro e rimpianto. Se vittime di inesplicabile abbandono arriva, o ritorna, una storia d’amore. Eros imperatore ci impone ruoli mai immaginati, o una nota di melanconia lo allontana. Se è riconoscibile l’ambientazione romana, fili multipolari si espandono in tutte le direzioni, e si circumnaviga il Colosseo sentendo parlare russo.
Per quanto il linguaggio aspiri ad una misura classica, i cui maestri sorridono tristemente dallo scaffale della libreria, la contemporaneità manda segnali ineludibili, simile al rombo della metro che in qualche piazza si sente passare sotto i piedi.
La tristezza svanisce al mattino, con lo sbruffo della caffettiera. Si viaggia leggeri, in auto e in treno, in tram e motocicletta. Dalla riva del mare si guardano le nuvole e le onde: si contempla come la storia può iniziare, o come è già andata a finire.
Forse, in altro modo, saremo ancora felici. Quién sabe.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo