Tutti i fiumi vanno al mare: Memorie (Tascabili. Saggi)

La vita di Elie Wiesel: l'infanzia da ragazzino ebreo ai confini tra Ungheria e Romania, la tragedia del lager, l'orrore della guerra, la terribile condizione di sopravvissuto, e infine la lotta perché nessuno dimentichi quello che è stato.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Elie Wiesel

Le porte della foresta

Le porte della foresta di

Gregor, il protagonista di questo romanzo, deve affrontare quattro prove, una per stagione, come quattro sono le stagioni della vita. Il suo è un percorso concentrato in un solo tragico anno che assume i caratteri del viaggio iniziatico: l'incontro con "il maestro", il nascondimento del proprio io per guardare e comprendere l'altro, la lotta attiva per cambiare il mondo, la memoria che si...

Dopo la notte

Dopo la notte di

Per sfuggire ai fascisti ungheresi il piccolo Gamaliele si è affidato a Ilonka, una ragazza cattolica, voluttuosa cantante di cabaret, che lo ha nascosto e protetto dalle persecuzioni naziste. Ora è un uomo maturo, e vive a New York, sempre innamorato delle parole e delle donne: Colette, che ha sposato a Parigi, e poi Esther, selvatica e leggera, ed Ève, il suo primo amore, un sogno...

A cuore aperto (PasSaggi)

A cuore aperto (PasSaggi) di

Dei forti dolori al petto, la diagnosi inaspettata: “È il cuore”. Incredulo, recalcitrante, Elie Wiesel viene operato a New York, in extremis. Improvvisamente ha tutte le ragioni di credere che presto sprofonderà in un silenzio eterno. Questo passaggio dalla vita alla morte – tutt’altro che vuoto, come scoprirà Wiesel – si popola di emozioni, volti, ricordi, riflessioni su di sé e...