Lo stadio più bello del mondo

Lo stadio più bello del mondo di Luca Farinotti
Per potere di pura immaginazione, o forse per miracolo, un gruppo di ragazzini riesce nell'intento di trasformare un
campetto di calcio parrocchiale di campagna in uno stadio a tutti gli effetti, per quanto minuscolo e anonimo.
Ogni sabato pomeriggio il surrealistico S. Nicolò diventa così la sede del pittoresco Maiatico Football Club 1983, facendosi teatro di scontri epici tra i giovanissimi soci fondatori e i loro grotteschi compagni di gioco. Lontano dai riflettori della città, in un tempo fatto di gaie merende e battesimi di sigarette, ma soprattutto di innocenti fantasie di gloria affidate a un pallone, si cementerà il senso di un'amicizia forte e indissolubile, come il legame cocente del narratoreprotagonista nei confronti dei posti e dei volti che lo hanno visto nascere, crescere e sognare.
Il racconto di un luogo “mistico” in cui una comunità prende forma e si rinsalda. Un libro divertente e disinvolto, in cui l'autore mescola semplicità ed autoironia, elegia e cinismo, originale anche dal punto di vista del linguaggio.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli