Nella mente del serial killer

La vera storia della caccia al più famoso assassino seriale americano.


Per 31 anni, l’uomo che si firmava BTK (Bind Tortur Kill: Lega Tortura Uccidi) terrorizzò la città di Wichita, in Kansas, aggredendo, violentando e strangolando moltissime vittime, deridendo la polizia con comunicazioni criptiche e vantandosi dei suoi crimini efferati con giornali e televisioni.

Scomparso per nove anni, riapparve improvvisamente, lamentandosi della poca attenzione ricevuta e rivendicando altri delitti a lui non attribuiti. Quando finalmente fu catturato si rivelò essere Dennis Rader, sessantunenne uomo di chiesa, sposato e con due figli.


John Douglas, rinomato per aver aiutato a risolvere altri casi, fu convocato come consulente per i delitti di BTK nel 1980 e collaborò alle indagini fino al definitivo arresto. Dopo la sentenza, ottenne interviste esclusive non solo con Rader, ma anche con familiari ed amici.


In questo libro sconvolgente, John Douglas delinea il ritratto psicologico dell’omicida e il suo stato emozionale dopo la condanna, evidenziando come il lavoro di questa branchia dell’FBI, impegnata nella ricostruzione del profilo psichico degli assassini, sia cruciale nella loro individuazione e cattura.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo