Re Sole e lo Scoiattolo: Nicolas Fouquet e la vendetta di Luigi XIV (Gli specchi)

Il protagonista si chiama Nicolas Fouquet, lo Scoiattolo, ed è Sovrintendente delle Finanze di Luigi XIV, il re Sole. L’epoca è il Seicento francese, “Le Grand Siécle”, e rappresenta uno spiraglio sulla modernità, sull’Europa in divenire, l’Europa che sarà.
Il luogo attorno a cui ruota parte di questa vicenda è il castello di Vaux - le - Vicomte, la meravigliosa proprietà di Fouquet che susciterà le invidie del re. Temi salienti del dramma sono il potere e il denaro, l’ambizione e l’invidia, la dissimulazione e il tradimento, ma anche l’amore e la fedeltà, la lealtà e il senso dell’amicizia, il grande mecenatismo e l’amore per il bello. La Storia, certo, non è avara di episodi drammatici: alcuni sembrerebbero i classici casi in cui il meritato castigo si è abbattuto sul colpevole, altri sono meno facili da definire, anche a posteriori. Quali sono gli errori realmente commessi da Nicolas Fouquet? Quali invece quelli ingiustamente attribuitigli per chiuderlo in trappola? Dov’è il bene e dove il male? Dove la colpa, dove l’innocenza?
Possono anche determinarsi circostanze dall’apparenza casuale che portano a conclusioni devastanti. Può succedere, ad esempio, che durante un temporale un fulmine colpisca un albero e prenda in pieno uno scoiattolo, abbattendolo. Anche in questa vicenda c’è un metaforico fulmine, anzi “delle folgori reali”: non casuali però, bensì accuratamente preparate, astutamente dissimulate, deliberatamente volute. Decise a tavolino per incenerire quel personaggio troppo abile e fortunato, a cui il destino aveva concesso tutto, e per tale ragione andava punito espellendolo definitivamente dal palcoscenico su cui con troppo successo aveva recitato.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Alessandra Necci

Il Diavolo zoppo e il suo Compare: Talleyrand e Fouché o la politica del tradimento (Gli specchi)

Il Diavolo zoppo e il suo Compare: Talleyrand e Fouché o la politica del tradimento (Gli specchi) di

Due celebri uomini politici, Charles-Maurice de Talleyrand-Périgord e Joseph Fouché, vissuti a cavallo fra il '700 e '800 in Francia. Cresciuti entrambi in seno alla Chiesa, che hanno poi rinnegato, Ministro degli Esteri del Direttorio, di Napoleone e della Restaurazione l'uno, Ministro della Polizia l'altro, nemici quindi complici a seconda delle convenienze, sono divenuti il paradigma stesso ...

Caterina de' Medici: Un'italiana alla conquista della Francia

Caterina de' Medici: Un'italiana alla conquista della Francia di

Sovrana dotata di incomparabile ingegno, Caterina de’ Medici è una delle figure più straordinarie del Cinquecento. Mal compresa e avversata da contemporanei e posteri, la sua personalità complessa si presta a innumerevoli e controverse interpretazioni. Tra luci e ombre, Alessandra Necci restituisce un ritratto inedito di una geniale mente politica, che sembra incarnare il Principe al femminile,...

Il prigioniero degli Asburgo: Storia di Napoleone II re di Roma (Gli specchi)

Il prigioniero degli Asburgo: Storia di Napoleone II re di Roma (Gli specchi) di

Questo libro narra la storia del figlio di Napoleone Bonaparte e della sua seconda moglie, Maria Luisa d’Austria. Nato nella porpora il 20 marzo 1811 e destinato a essere l’erede e il continuatore del padre, il piccolo Napoleone II diventa invece, all’età di soli tre anni, ostaggio delle potenze ostili alla Francia. Con la caduta dell’impero napoleonico infatti, viene condotto dalla madre in Au...

Isabella e Lucrezia, le due cognate: Donne di potere e di corte nell'Italia del Rinascimento

Isabella e Lucrezia, le due cognate: Donne di potere e di corte nell'Italia del Rinascimento di

Questa doppia biografia tratteggia le vite di due delle più famose protagoniste del Rinascimento italiano, Isabella d’Este marchesa di Mantova e Lucrezia Borgia duchessa di Ferrara, che divengono cognate in virtù del terzo matrimonio di Lucrezia con Alfonso d’Este.Erede di una grande dinastia, sottile stratega capace di vincere le più difficili partite dello scacchiere italiano, mecenate e c...