Bastardi e senza gloria

Bastardi e senza gloria - Andrea Salieri, Daniele Babbini


Un'indagine che racchiude testimonianze vere, trascritte anonime per motivi di sicurezza, di persone che, negli ultimi vent'anni sono state presenti - con svariati incarichi - nei luoghi dove si sono consumate le maggiori tragendie del nostro tempo.

Uomini e donne che, nel loro piccolo, sono state artefici o involontari spettatori di quella storia che difficilmente verrà tramandata ai posteri: quella delle nostre paventate glorie, di conclamati atti di generosità e, altrettanto, delle insondabili debolezze umane. O, se preferite, delle oggettive miserie.

Sotto i nostri ochi sfilano così Diego, sergente dell'esercito uruguayano, mandato in Cambogia a supporto dell'operazione internazionale Untac, Stefano, un carabiniere italiano coinvolto con altri connazionali in diverse operazioni di polizia militare in Bosnia, Afghanstan, Iraq; Luca un militare inviato ad Ebron nel 1997, per una missione di monitoraggio da compiersi sotto l'egida delle Nazioni Unite e altri.
Eroi che nessuno ha riconosciuto come tali, forse perché tornati in patria senza troppe cicatrici, forse per le troppe crudeltà inferte o patite.

Perché, come scrivono gli autori: Se è vero che i bastardi proliferano ovunque, in egual misura ci sono esseri degni a cui, seppure meritata sul campo, non è concessa alcuna gloria.

Andrea Salieri, nato a Viareggio (Lu) nel 1962, ha pubblicato: Acido Lattico (1988), Demoni del cuore (1991), Underground e Dinamismo di un cavallo in corsa + case (1998), Kay è stata qui (sec. ed. 2011), L'amore che accade (2001), L'omicidio Berlusconi (2003), La percezione della follia (sec. ed. 2012), Barbarie (2007), L'amore che strappa la carne (2011).
Daniele Babbini (1976), musicista e scrittore nel 2007 con una delle sue canzoni dal titolo Libero Barabba ha dato il nome a una campagna internazionale contro la pena di morte. Nel 2009 esce il suo primo album Sono cose che succedono e ottiene il Disco d'Oro con il singolo Meglio Solo. Nello stesso anno viene nominato Ambasciatore dei Diritti Umani. Come autore ha pubblicato: Il violino del diavolo (2006), L'assetato stupore (2009), La poesia delle piccole cose (2012).

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo