Romanzi (Classici della religione)

Pochi ma degni di nota i romanzi dello scrittore senese Federigo Tozzi (1883 – 1920), pubblicati per lo più postumi e solo di recente rivalutati dalla critica come esempio di narrazioni psicologiche e vicine al simbolismo. Con gli occhi chiusi, Il podere e Tre croci sono le tre opere maggiori della sua produzione romanzesca, che oggi Utet rende disponibile in edizione digitale, corredata di un apparato di note accessibile mediante collegamenti ipertestuali.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Federigo Tozzi

Bestie

Bestie di

Federigo Tozzi (Siena, 1 gennaio 1883-Roma, 21 marzo 1820), pubblicò "Bestie" nel 1917. Malgrado i frammenti che compongono quest'opera siano tutti accomunati dalla presenza di uno o più animali, è l'umanità scabra, cinica, senza pietà, a farsi avanti, in una natura insensibile. Le bestie sono soggiogate alla volontà dell'uomo, che decide per loro della vita e della morte, senza un motivo appar...

Il Podere

Il Podere di

Il romanzo comincia con la morte del padre e Remigio si trova a doversi occupare dell'eredità: il PODERE. Ma la figura del padre continua a incombere, e Remigio si rivela incapace di inserirsi nella società....

Tre Croci

Tre Croci di

Ambientato a Siena, città natale di Federigo Tozzi e basato su una storia vera, Tre Croci narra il tragico epilogo di una catastrofe finanziaria. Tre fratelli, che l'autore conosceva personalmente, proprietari di una bottega antiquaria di libri e oggetti, posti di fronte a una fortuna avara, abdicano ai loro impegni e alle loro responsabilità ponendosi fatalmente sul piano inclinato di un autod...

Il podere: Versione integrale - testo annotato (Riscoperte Vol. 3)

Il podere: Versione integrale - testo annotato (Riscoperte Vol. 3) di

Terzo e ultimo volume del ciclo degli inetti, pubblicato postumo, Il podere racconta le vicende di Remigio che eredita, con la morte del padre, il podere di famiglia. Sullo sfondo della campagna toscana, una vicenda umana che indaga con sorprendente anticipo letterario sui temi dell'adeguatezza dell'individuo rispetto alla società. Una riscoperta recente della critica letteraria che sta incontr...

Giovani e altre novelle (La Scala)

Giovani e altre novelle (La Scala) di

In questa raccolta di novelle, di grande intensità emotiva e di eccezionale valore artistico, Tozzi capovolge il mito della giovinezza quale età felice nella realtà tragica di malattia dell'anima. Una riflessione sofferta sul disagio giovanile, condotta con grande profondità psicologica.

Novelle (Scrittori contemporanei)

Novelle (Scrittori contemporanei) di

Tozzi è uno a cui non può bastare di dirsi liricamente, di utilizzare il mondo esterno, le vite altrui come immagini del proprio stato d’animo. Deve rappresentare invece gli uomini, le cose, restituirne realisticamente il modo di essere, perché si sente ossessionato dalla loro presenza. È come se la rappresentazione potesse sostituire l’impossibile spiegazione. Il naturalismo rappresenta in qua...